Le Finals tornano al vecchio formato 2-2-1-1-1

Le Finals tornano al vecchio formato 2-2-1-1-1

Commenta per primo!
Photo: zimbio.com

E’ stato il voto unanime dei proprietari a sancire il cambio di formato delle NBA Finals, già preannunciato qualche mese fa dal dimissionario commissioner David Stern e dal futuro successore Adam Silver. Per la prima volta dal 1985, le finali non adotteranno più la formula 2-3-2 – dove la squadra con il record peggiore ospitava in casa le 3 gare centrali della serie – bensì si tornerà sulla base del 2-2-1-1-1; verrà inoltre aggiunto un giorno di riposo in più tra gara 6 e gara 7, per facilitare la trasferta della squadra ospite visti i lunghi tempi di viaggio.

Fu proprio Stern, dopo uno storico Celtics-Lakers nelle Finals del lontano 1985, a puntare sul formato 2-3-2. Allora, grazie soprattutto al duello tra Larry Bird e Magic Johnson, l’attenzione sull’NBA era alle stelle e i vari organi di informazione, che cominciavano a spedire sempre più inviati sul campo, si lamentavano degli elevati costi di trasferimento dalla east alla west coast. Così il commissioner optò per il cambio di formula, che all’epoca venne accolto piuttosto positivamente. Quasi trent’anni dopo dunque, ci sarà un ritorno alle origini per il basket a stelle e strisce.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy