LeBron James esce dal contratto con Cleveland, ma già si lavora a un nuovo accordo

LeBron James esce dal contratto con Cleveland, ma già si lavora a un nuovo accordo

LaBron c’è per la sua Cleveland, ma a patto che ci sia un nuovo contratto: la conferma arriva direttamente dall’agente del giocatore Rich Paul, ribadendo che il campione ha rifiutato la player option da 24 milioini

Commenta per primo!

“Non ho intenzione di andare da nessuna parte, a questo punto della mia carriera. Adoro questo posto. Mi piace stare qui. Amo i miei compagni di squadra”: con queste parole di pochi giorni fa, LeBron James ha giurato fedeltà ai Cleveland Cavaliers. “Ovviamente il mio agente si prenderà cura di tutte le cose, ma sono felice”, aveva però aggiunto il campione, che infatti ha rifiutato la sua layer option da 24 milioni di dollari. Dunque LeBron c’è, a patto che ci sia un nuovo contratto, e la conferma arriva direttamente dall’agente del giocatore Rich Paul, secondo quanto raccolto dal collega Chris Haynes di Cleveland.com

L’opzione, lo ricordiamo, vale poco o più di 24 milioni di dollari, quindi la nuova intesa dovrebbe portare a un ingaggio vicino ai 30 milioni. Sul punto però Paul aggiunge che non c’è ancora una data per la nuova ufficialità, e a questo punto – considerando che il tetto salariale aumenterà vistosamente a partire dalla stagione 2017/18 – si può immaginare che l’MVP delle Finals decida di firmare un annuale da 27,5 milioni (fonte ESPN) per poi lavorare a un nuovo accordo a lungo termine.

Quanto al roster, la franchigia campione in carica ha già messo al sicuro Love, Irving e Tristan Thompson, Richard Jefferson e Timofey Mozgov sono al momento unrestricted free agents, mentre J.R. Smith, al pari di LeBron, ha esercitato l’opt-out per diventare free agent. Matthew Dellavedova invece è un restricted free agent.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy