LeBron James pressa i Cavaliers. Permanenza del King a rischio in Ohio?

LeBron James pressa i Cavaliers. Permanenza del King a rischio in Ohio?

Commenta per primo!
sportsworldreport.com

Il mercato NBA si è aperto ufficialmente da poco, ma già nei giorni scorsi abbiamo assistito ad una serie infinita di voci che continuano a rincorrersi nel tempo sui possibili scenari futuri. La notizia degli ultimi giorni è sicuramente quella che riguarda LeBron James, presente nella lista dei free Agent 2015. King James non ha nessuna intenzione di lasciare la sua Cleveland, ha semplicemente attuato questa mossa per invogliare i Cavaliers a mettere su una squadra competitiva per cercare di conquistare l’anello nella prossima stagione. Dunque un suo ritorno sul mercato vero e proprio non ci sarà, a meno che i nuovi arrivi in casa Cavaliers non soddisfino in tutto e per tutto LeBron. Le finals perse contro Golden State pochi giorni fa ancora bruciano, ma con buone mosse di mercato ed andando a pescare le giuste pedine come ad esempio Mike Dunleavy e Butlter (il King li vuole entrambi), al momento in forze ai Bulls, sarebbe già un grande inizio per tentare l’impresa.

C’è da considerare, inoltre, che al momento i Cavaliers devono praticamente rifare il roster visto e considerato che sotto contratto ci sono Kyrie Irving, Anderson Varejao, Joe Harris, Brendan Haywood e Timofey Mozgov. Tutti gli altri, compreso appunto LeBron James, sono free agent. A vivere una situazione praticamente identica a quella di James è Kevin Love, che ha rifiutato l’opzione da oltre 16 milioni di dollari per la prossima stagione, ma che sarebbe comunque intenzionato a ritornare a Cleveland nonostante l’interesse delle franchigie che sono sulle sue tracce. Soltanto una richiesta: un contratto da oltre 100 milioni per un quinquennale. Situazioni in divenire per Thompson, Dellavedova e Shumpert che possono essere convinti a restare soltanto se i Cavs riusciranno a pareggiare eventuali offerte che riceveranno. Insomma, davanti alle porte della Quicken Loans Arena campeggia un grosso cartello “Lavori in corso per trattenere LeBron a restare con noi”. Ci riusciranno? In attesa di novità, The King sarà contento di essere stato inserito nella lista dei migliori 32 giocatori NBA di tutti i tempi dalla quale i tifosi NBA stanno scegliendo e continueranno a farlo nelle prossime settimane il “Greatest of all time”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy