Los Angeles vince, Kobe risorge e ribadisce amore eterno ai Lakers: “Resterò qui fino alla fine”

Los Angeles vince, Kobe risorge e ribadisce amore eterno ai Lakers: “Resterò qui fino alla fine”

Commenta per primo!
assets.nydailynews.com

Dopo 240 minuti, la vittoria arrivò. Di misura, contro Brooklyn, in un finale che ha visto i Nets rimontare improvvisamente da -11 a -3, ma i Lakers hanno dimostrato di essere ancora vivi. Primo tra tutti Kobe Bryant, top scorer con 18 punti tra le fila losangeline (con 5/16 dal campo e 7/8 ai liberi), una prova d’orgoglio che conferma il suo amore eterno, il suo inossidabile senso di appartenenza alla maglia giallo-porpora, l’unica che il “Mamba” vuole indossare fino a fine corsa: “Se me lo permetteranno, io voglio finire la mia carriera qui. Sono un Laker a vita, il mio sangue è porpora e d’oro, e rimarrà tale”.
E il n.24 non esita, ancora una volta, a riservare una risposta a tono indirizzata a Phil Jackson, i cui rumors su prossime stagioni di Kobe lontano da Los Angeles avevano scosso il mercato, non più tardi di un mese da: “Phil sa attirare l’attenzione sugli argomenti che vuole e come vuole, è un maestro anche per questo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy