Metamorfosi a Cleveland: c’è l’addio di Thomas, Wade e Rose

Metamorfosi a Cleveland: c’è l’addio di Thomas, Wade e Rose

Lasciano l’Ohio anche Crowder, Frye e Shumpert. Alla corte di LeBron James arrivano George Hill, Rodney Hood, Jordan Clarkson e Larry Nance Jr. Coinvolti nella trade i Los Angeles Lakers, gli Utah Jazz, i Sacramento Kings e i Miami Heat

Commenta per primo!

La metamorfosi, il famoso racconto di Franz Kafka? No, la situazione dei Cleveland Cavaliers nel giorno della trade deadline. I vicecampioni NBA hanno completamente rivoluzionato il loro roster nelle ultime ore, andando all-in per provare a mettere in piedi la squadra più competitiva possibile.

Thomas e Frye ai Lakers, Clarkson e Nance Jr ai Cavaliers

Il primo scambio, annunciato ufficialmente dall’account twitter di Adrian Wojnarowski, è quello che coinvolge l’ex go-to-guy dei Boston Celtics, il lungo veterano e i due gialloviola. Sulle sponde del lago Erie arrivano la guardia venticinquenne Jordan Clarkson e l’ala, anch’egli venticinquenne, figlio d’arte Larry Nance Jr. A Los Angeles, oltre a Isaiah Thomas, va anche la prima scelta al draft 2018 dei Cavaliers (che probabilmente si aggirerà intorno alla venticinquesima chiamata assoluta).

Hill e Hood a Cleveland, Rose e Crowder a Utah, Shumpert a Sacramento

Ad allontanarsi dall’Ohio non solo Thomas e Frye, ma anche altri due degli ultimi giocatori arrivati alla corte di LeBron James: Jae Crowder e Derrick  Rose, entrambi inseriti in uno scambio a tre con gli Utah Jazz (che li acquisisce) e i Sacramento Kings. A Cleveland arrivano altri due esterni, il playmaker trentunenne George Hill e la guardia venticinquenne Rodney Hood. Alla squadra californiana vanno invece Iman Shumpert, Joe Johnson (via Utah) e una scelta al secondo giro del 2020 via Miami. (Fonte Adrian Wojnarowski). Derrick Rose è stato immediatamente tagliato dai Jazz e sembra vicino ai Minnesota Timberwolves.

Il ringiovanimento: arrivati i giovani, anche Wade lascia i Wine&Gold e torna a casa

Il reparto degli esterni dei Cleveland Cavaliers subisce una rivoluzione netta con un palese ringiovanimento, così anche al veterano viene data la possibilità di fare ritorno ai suoi Miami Heat. In cambio del tre volte campione NBA i Cavs ottengono una seconda scelta protetta al Draft del 2018. (Fonte Adrian Wojnarowski)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy