Michael Carter-Williams torna ai Bulls, che però lo tagliano subito

Michael Carter-Williams torna ai Bulls, che però lo tagliano subito

Il suo contratto non garantito sarebbe diventato garantito dalle ore 23 italiane di stasera.

di La Redazione

Il giornalista dello Houston Chronicle riporta una trade minore: i Bulls hanno ottenuto Michael Carter-Williams e soldi in cambio di una seconda scelta altamente protetta (top55 protected del draft 2020) che probabilmente non andrà mai ai Rockets.

Questo scambio serve a Houston per liberare spazio salariale – con questa mossa la franchigia risparmia quasi 3milioni di luxury tax – sebbene il contratto di Carter-Williams non fosse garantito: oggi alle 23 italiane è la scadenza per tagliare quelli con contratto non garantito o parzialmente garantito, per evitare che diventi interamente garantito per questa stagione. Per questo motivo Chicago taglierà immediatamente il playmaker ex Rookie of the Year 2014, oltre ad aver tagliato qualche ora fa pure il neo arrivato Marshon Brooks in quanto il roster aveva già 15 elementi, massimo consentito dalle regole NBA, e non avrebbe potuto permettere l'”arrivo” di Carter-Williams.

Houston ha creato una trade exception da 1.2 milioni, pari al contratto di Carter-Williams, e ha ora un posto libero nel roster che verrà probabilmente occupato da Danuel House jr, guardia/ala che si è guadagnata il quintetto nonostante sia ancora in un contratto two-way.

Dalla sua parte, invece, Chicago ha guadagnato soldi per coprire le spese dei contratti di Marshon Brooks e Carter-Williams (solo 366mila dollari garantiti), e liberato due posti a roster che ora verranno riempiti a turno da contratti decadali per provare nuovi giocatori in vista della prossima stagione: con questa mossa, sembra quasi certa la permanenza fino a fine stagione di Ryan Arcidiacono con i Bulls, anche lui con contratto parzialmente garantito che diventerà interamente garantito dalle ore 23 di stasera.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy