Most Likely To Be Traded: chi sarà scambiato a breve?

Most Likely To Be Traded: chi sarà scambiato a breve?

Commenta per primo!

Le squadre NBA stanno cercando svariate soluzioni per essere più competitive nella prossima stagione, e per questo il mercato degli scambi si sta scaldando sempre di più.

Le varie organizzazioni, visti i vari movimenti dei free agents, vedono i loro obiettivi cambiare, addirittura arrivando a puntare più sulle trade che sulla free agency stessa.

Inoltre le squadre possono anche effettuare delle sign and trades, non solo per portare talento in casa, ma anche per fare un po’ di spazio nel salary cap per la stagione che verrà.

Quindi, prima che che tutti i contratti vengano formalizzati, e le trade effettuate, ecco una lista dei nomi più importanti che potrebbero essere scambiati a breve:

BRANDON JENNINGS

Photo: brandonjennings.net

Nella sua breve carriera con i Bucks (dopo una parentesi a Roma), Brandon Jennings ha dimostrato di avere un talento unico. Però, come restricted free agent, sta chiedendo uno stipendio un po’ troppo alto ai Bucks, per la precisione, di 13 milioni l’anno. Milwaukee offre al massimo 11 Milioni.

Forse a Jennings non piace stare nella città della Harley-Davidson? Forse non ha il coraggio di dire che non vuole far più parte dell’organizzazione dei Bucks?

Difficile rispondere. Ma comunque, Brandon potrebbe essere scambiato via sign and trade da un momento all’altro.

Occhi aperti, quindi.

OMER ASIK

Photo: rantsport.com

Praticamente qualsiasi essere vivente presente a Houston e facente parte dei Rockets è estasiato dell’arrivo di Dwight Howard nella squadra.

Tranne una persona.

Quella persona è Omer Asik, il centro titolare, anzi, l’ex centro titolare della franchigia Texana.

Anche se alcuni improbabili rumors affermavano che McHale volesse addirittura giocare con Howard da 4 e lo stesso Asik da 5, quest’ultimo ha comunque chiesto una trade.

Il giovane centro ex-Bulls questa stagione è stato titolare con i Rockets per la prima volta in carriera, con medie di 10.1 punti e 11.7 rimbalzi.

Terzo complessivamente in rimbalzi nella stagione appena passata. Non male.

Molte squadre sarebbero interessate a lui, quindi controllate la pagina delle trades su NBA.com, uno scambio potrebbe arrivare da un momento all’altro.

Houston dovrebbe chiedere in cambio delle scelte del draft, o un 4 con una grande abilità di tiro, per dare più spazio a Howard di lavorare in post.

TREVOR ARIZA

cbssports.com

Per quanto riguarda i Washington Wizards, la situazione nella posizione numero 3 è di abbondanza, troppe ali piccole.

Tra tutte queste, c’è Trevor Ariza, journeyman di lusso, grande difensore perimetrale con un’ottimo tiro da tre, il quale ha un contratto con uno stipendio molto alto, che è anche in scadenza.

Adattissimo per un’organizzazione che vuole aggiungere un pezzo importante per formare una squadra competitiva, una trade per lui è quasi certa.

I Wizards in cambio vorrebbero un 4 che sappia tirare bene da fuori.

Che sia la volta dei Lakers? Ultimamente pare abbiano deciso di contattare certi pezzi importanti protagonisti degli ultimi campionati vinti dalla squadra Californiana, quali Jordan Farmar, Lamar Odom e Sasha Vujacic. Mancherebbe solo Ariza.

L.A ha inoltre una PF con un buon tiro, Earl Clark, sarebbe l’ideale per una trade.

Ma sono solo supposizioni.

GERALD WALLACE & KRIS HUMPHRIES

si.com

Sembrerebbe improbabile, visto che i due sono appena stati acquisiti nella megatrade con i Brooklyn Nets, ma i Boston Celtics potrebbero cercare di scambiare Wallace e Humphries, secondo voci di corridoio.

La squadra del Massachussets ha attualmente un roster di più di 15 giocatori, il massimo possibile in NBA, ciò apre la possibilità a vari scambi per livellare il numero.

Humphries ha un anno e 12 millioni rimanenti sul suo contratto; Wallace invece ha tre anni e 30 millioni rimanenti sul suo.

È tutto da prendere con le pinze, ovviamente, ma in caso questo duo venga messo sul trade block, molte squadre potrebbero tentare l’assalto.

In conclusione, anche se l’offseason è per lo più sempre incentrata sui Free Agents, bisogna fare attenzione anche agli scambi, ne abbiamo già visti di interessanti, e ne vedremo ancora.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy