NBA.com: Gallinari pronto per essere ancora più vicino a canestro

NBA.com: Gallinari pronto per essere ancora più vicino a canestro

Friendlybounce.com

La prima sfida di Danilo Gallinari, all’esordio in NBA, è stata quella di entrare negli Stati Uniti in uno degli scenari più difficili, New York, con i Knicks in una spirale che fanno apparire i problemi odierni una passeggiata.
Solo tre anni più tardi, venne chiamato a rimpiazzare Carmelo Anthony a Denver nello spot di ala piccola, come asset principale nella famosa trade che portò Melo a NY.
Arrivarono anche le due operazioni al ginocchio sinistro (fuori per 19 mesi totali) e, per non farsi mancare nulla, anche quella al ginocchio destro a fine 2014.

Con questo trascorso, un cambio di ruolo non farà così paura.

In realtà non sarà un cambio in piena regola, in quanto Gallinari partirà ancora come ala piccola, con Kenneth Faried in ala grande, e siamo a poco più di un mese di distanza dall’Europeo giocato in maglia azzurra, nella quale il Gallo ha giocato anche alcuni minuti da centro. Questa è però la NBA e Danilo avrà più minuti da ala grande, come non ne ha mai avuti da quando è entrato nella Lega, a causa del gioco “small ball” del nuovo coach Michael Malone.

Per Danilo ci sono battaglie in vista sotto le plance, mai come prima d’ora: a 27 anni sarà testato dagli avversari, che non vedono l’ora di provare il suo pieno rientro dagli infortuni. “Di sicuro sarà così, ma sono lì per quello” dice il Gallo, che non si tira indietro.

Ma in questa stagione di cambiamento, coach Malone gli chiederà di continuare a fare ciò che gli riesce meglio, ovvero iniziare le azioni offensive e sfruttare il proprio arsenale d’attacco. Questo per alleviare la pressione iniziale dalle spalle di Emmanuel Mudiay, rookie con il recente passato cinese. Malone pensa al Gallo più vicino a canestro in un quintetto piccolo e veloce, specialmente pensando alle difficoltà delle avversarie nelle partite all’altitudine del Pepsi Center di Denver.

Nessuno di questi aggiustamenti è nuovo a Gallinari, quasi obbligati dopo la separazione di due anni fa con George Karl e Masai Ujiri, che ha portato solo 66 vittorie nell’arco di due stagioni. Denver ha grandi possibilità con Faried, Mudiay, Nurkic, Chandler e lo stesso Gallo a roster, ma serve stabilità, cosa che l’ex Milano è chiamato a dare in quanto veterano che può ricoprire diverse posizioni in campo.

“Ricordatevi che sono andato in Italia e l’ho guardato allenarsi con l’Italia per una settimana; ha mostrato abilità nel giocare i pick&roll e nel trattare la palla. È un 2.07 e ci sono offensivamente poche cose che non sappia fare”, la sua abilità al tiro è formidabile. Al termine della scorsa stagione ha avuto due grandi gare in cui ha superato i 40 punti e in quel periodo giocava ad altissimi livelli. Lo lasceremo usare tutti i suoi punti di forza e mettere pressione alle difese avversarie sfruttando le sue doti da ball-handler”. Queste le parole al miele da parte del nuovo coach dei Nuggets.

Riguardo i dubbi della sua stazza per la posizione di ala grande, Gallinari tiene a precisare che “Non è mai stato un problema: quest’estate in Nazionale ho giocato anche da cinque, facevo a botte nel pitturato. Finchè sto in campo, mi diverto in ogni ruolo; qualcuno dice che sono diventato più grosso rispetto all’anno scorso, ma non saprei, mi sembra di essere rimasto uguale. Ma non ci vedo nulla di male nel fare botte sotto canestro”.

A dire il vero ci potrebbero essere dei problemi: se i Nuggets non vanno a rimbalzo e difendono forte, soprattutto con i quintetti piccoli, potrebbero avere grandi problemi ad alzare il ritmo di gioco. Oppure, se Gallinari rimanesse esausto dalle continue battaglie sotto il ferro, potrebbe pagare dazio nella metà campo offensiva, facendo rimanere la squadra senza uno scorer perimetrale fondamentale.

Onestamente non vedo l’ora di questa nuova sfida” ribatte però il Gallo “Se questa è una delle prove, attendo impazientemente questo momento”. 

Sotto a chi tocca, Danilo è già pronto.

Tradotto e riadattato da NBA.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy