NBA Draft 2016: Le “need” di ogni squadra

Il Draft NBA 2016 è sempre più vicino. Quali sono le “need” delle franchigie NBA?

Il Draft 2016 è ormai alle porte, con le squadre che nelle prossime settimane cercheranno di analizzare al meglio i prospetti da selezionare.
Ma quali sono le maggiori necessità delle franchigie, ad oggi?
Atlanta Hawks: Lungo di riserva

Fallito l’esperimento Splitter, per gli Hawks è fondamentale cercare profondità nel reparto lunghi, sia al Draft che in Free Agency. Non è ancora stata presa una decisione su Humpries, che è in scadenza, ma l’ormai 31enne non può comunque garantire nessuna sicurezza.

a.fssta.com

Boston Celtics: Miglior giocatore disponibile, Rim Protection

In questo Draft i Celtics hanno ben 3 scelte al primo giro. Con la prima, che sarà la n.3, devono ovviamente scegliere il miglior giocatore disponibile ( nel caso in cui decidessero di tenere la scelta ).
La più grande lacuna dei Celtics, che hanno avviato un ottimo progetto, è la mancanza di un rim protector, ovvero di un lungo intimidatore a centro area. Una scelta tra la 16 e la 23 dovrebbe e potrebbe essere spesa per un centro.

Brooklyn Nets: Sperare in un miracolo

I disastrati Nets avranno una sola scelta nel prossimo Draft, la 55. Devono sperare in un improbabile steal, ma difficilmente riusciranno ad accaparrarsi un giocatore che farà parte del progetto futuro. Sempre che i Nets abbiano un progetto.

Charlotte Hornets: Esterno di riserva

Anche considerando il rinnovo di Batum e Lin, gli Hornets cercheranno di aggiungere profondità al reparto esterni in questo Draft. Numerosi sono i dubbi infatti per quanto riguarda la prossima stagione: Jeremy Lamb rimane un oggetto misterioso, Michael Kidd-Gilchrist è pericolosamente injury prone e Courtney Lee è in scadenza.

bleacherreport.net

Chicago Bulls: Guardia di riserva

La terza guardia nella rotazione dei Bulls ( dopo Rose e Butler ) è E’Twaun Moore, che tra l’altro è in scadenza. Aaron Brooks si è rivelato un giocatore finito, come anche Kirk Hinrich ( già ceduto prima della Trade Deadline ). I Bulls hanno quindi immediato bisogno di una guardia, che sia un play o una guardia tiratrice, magari anche già pronta a dare il suo contributo.

bullsnation.net

Dallas Mavericks: Un lungo di prospettiva

Salah Mejri e Zaza Pachulia non formano di certo il miglior reparto centri della lega. Con anche Dirk ormai sempre più prossimo al ritiro, i Dallas Mavericks hanno disperato bisogno di talento nel reparto lunghi, su cui di certo interverranno sia in Free Agency che in sede di Draft. La Dirk-era è definitivamente finita, nonostante i tentativi di Cuban di provare ad assemblare la squadra per un ultimo assalto ( Rondo, Deandre Jordan…), è tempo di pensare al futuro; per questo i Mavericks devono scegliere il lungo disponibile che più credono possa avere un futuro importante nella lega.

Denver Nuggets: Shooting-Guard

I Nuggets sceglieranno con la 7 al prossimo Draft, scelta che sarà sicuramente importantissima nel processo di ricostruzione. Il roster dei Nuggets non presenta grandissime individualità, ma Mudiay, Gallinari, Faried e Jokic rappresentano comunque un nucleo abbastanza solido. Per questo, Denver cercherà di scegliere una Shooting Guard di primo livello.

Detroit Pistons: Un tiratore

I Pistons hanno costruito una squadra molto interessante, avvicinandosi sempre di più all’idea di gioco di Stan Van Gundy. L’allenatore in questa Off-Season chiederà sicuramente altri tiratori, soprattutto Stretch 4, per migliorare ulteriormente il gioco della sua squadra.

pistonspowered.com

Golden State Warriors: Miglior giocatore disponibile

I Golden State Warriors non hanno nessuna mancanza. Sceglieranno il miglior giocatore disponibile, sperando di poterlo un giorno inserire in rotazione.

Houston Rockets: Profondità nel reparto esterni

L’estate degli Houston Rockets sarà una delle più difficili e delicate degli ultimi anni. Molto dipenderà anche dalla scelta di Dwight Howard, che ha una Player Option. Tuttavia, a prescindere dalla decisione del centro, i Rockets hanno bisogno di ringiovanire il reparto esterni: Jason Terry, Josh Smith e Corey Brewer hanno vissuto una stagione molto difficile, e la loro carriera sembra ormai arrivata alla fine. Il giovane Sam Dekker potrebbe iniziare a giocare qualche minuto dalla prossima stagione, ma aggiungere un altro esterno di prospettiva è necessario.

Miami Heat: Profondità nel reparto lunghi

La serie contro i Raptors ha mostrato gli evidenti problemi che ha Miami nella rotazione sotto canestro: gli ultimi aggiornamenti su Bosh non sono positivi, Whiteside è in scadenza, Stoudemire non è più in grado di stare su un campo da basket e McRoberts è un giocatore che tende ad infortunarsi. A prescindere dal rinnovo di Whiteside, gli Heat cercheranno un lungo al Draft.

sportsworldreport.com

Philadelphia 76ers: Miglior giocatore disponibile, possibilmente non un Centro

I 76ers hanno la prima scelta assoluta, con cui devono assolutamente scegliere quello che loro ritengono essere il miglior prospetto del Draft. Ecco, magari non di nuovo un centro ( non ci sembrano essere comunque Centri tra le prime 5/6 papabili scelte al Draft ).

Indiana Pacers: Ala piccola di riserva

I Pacers hanno una delle migliori ali piccole della lega, Paul George. Oltre a lui? Chase Budinger e Solomon Hill.
Se i Pacers vogliono tornare una contender, devono assolutamente rafforzare la panchina, che è apparsa incostante e poco affidabile in questa stagione. Scegliere un esterno, o ancora meglio un 3 di ruolo, sarebbe sicuramente un’ottima idea.

www.zimbio.com

Los Angeles Clippers: Giocatore più NBA-Ready

Ai Clippers è rimasto poco, pochissimo tempo. La stagione 2016 si è chiusa malissimo, con un’eliminazione al primo turno forzata dagli infortuni di Griffin e Paul…Rivers cercherà di mantenere compatto questo nucleo fino al 2018, anno in cui scaderà il contratto di Paul. I Clippers devono quindi cercare di rafforzare la panchina, vero punto debole della squadra, cercando ovviamente un giocatore pronto a dare subito il proprio contributo alla causa.

Memphis Grizzlies: Tiratori

I Grizzlies duri, sporchi e cattivi sembrano ormai arrivati al capolinea, e la società sembra pronta a dare inizio ad un nuovo ciclo ( come confermato dall’esonero di Joerger ). Tutti abbiamo apprezzato lo stile controverso e vintage dei Grizzlies negli ultimi anni, ma è arrivato il momento di modernizzarsi: servono tiratori, che stanno assumendo un ruolo sempre più importante nell’NBA attuale.

Milwaukee Bucks: Point-Guard

L’esperimento Michael Carter-Williams non ha avuto risultati soddisfacenti. Bayless non è un titolare NBA. I Bucks hanno un’ottima 10° scelta assoluta, che dovrebbero sfruttare per scegliere una delle tante Point Guard presenti in questo Draft.

bleacherreport.net

Minnesota Timberwolves: Ala Grande

I Timberwolves sono una delle squadre più interessanti dell’NBA: Wiggins, Towns, LaVine, Rubio, Muhammad, Dieng costituiscono il nucleo più futuribile della lega, e nella prossima stagione avranno anche un allenatore.
Cosa manca? Forse un’ala grande da affiancare a Towns, ma la 5° scelta assoluta potrebbe anche essere scambiata.

New Orleans Pelicans: Migliore Guardia disponibile

Jrue Holiday, Eric Gordon e Tyreke Evans costituiscono il reparto guardie più instabile e inaffidabile della lega, e i risultati si sono visti in questa stagione. I Pelicans han bisogno di una guardia di rilievo da affiancare a Anthony Davis, e la 6° scelta assoluta è un’occasione importantissima per farlo.

Los Angeles Lakers: Miglior giocatore disponibile

Senza fare troppi calcoli, i Lakers devono scegliere il giocatore che ritengono essere il migliore disponibile. Si tratterà, a meno di colpi di scena, del non-scelto da Philadelphia tra Simmons e Ingram.

bleacherreport.net

Orlando Magic: Un lungo di riserva

Gli Orlando Magic han mancato di nuovo l’accesso alla Post-Season, ma nella scorsa stagione han mostrato alcuni importanti passi in avanti, grazie anche all’ottimo lavoro di Scott Skiles ( sostituito da Vogel qualche giorno fa ). I Magic non hanno grandissime mancanze, ma sicuramente sarebbe utile un lungo di riserva, capace di affiancare Vucevic e Gordon nei diversi quintetti che proporrà coach Vogel.

hoopshabit.com

Phoenix Suns: Migliori Ali disponibili

I Phoenix Suns hanno ben tre prime scelte al primo turno: la 4, la 13 e la 28. Con il backcourt Knight-Bledsoe che rappresenta una sicurezza, e lo spot di centro occupato da Alex Len ( che ha chiuso benissimo la stagione ), i Suns dovrebbero cercare dei giocatori capaci di giocare da 3 e da 4.

Sacramento Kings: Una Point-Guard, o un’Ala Grande

I Kings sono ormai da anni uno dei peggiori contesti dell’NBA, e l’8° scelta assoluta di cui dispongono potrebbe rappresentare una grandissima occasione per ridare un senso a questo progetto ( ? ). Rajon Rondo è in scadenza e difficilmente rinnoverà, Ben McLemore continua a non convincere e Darren Collison non dà nessuna sicurezza. Per quanto riguarda il reparto lunghi, Willie Cauley-Stein è un prospetto interessante, ma sembra più adatto a giocare da Centro che da Ala Grande.
I Kings potrebbero quindi cercare una Point-Guard o un Ala Grande, due ruoli molto presenti tra i top prospects di quest’anno

San Antonio Spurs: Il giocatore che ritengono più interessante

La panchina degli Spurs ha mostrato di non essere più quella del 2014 in questi Play-Off, ma su questo aspetto Buford dovrà intervenire in Free Agency. Con una scelta n.29 difficilmente si può trovare un giocatore pronto a dare subito il proprio contributo in una contender, motivo per cui gli Spurs sceglieranno semplicemente il giocatore che ritengono più interessante in prospettiva.

ballslife,com

Toronto Raptors: Uno Stretch 4

I Raptors avranno un’interessantissima scelta n.9 in questo Draft, evento rarissimo per una squadra che arriva in Finale di Conference. Luis Scola ha giocato una stagione ben sopra le aspettative, ma difficilmente i Raptors si potranno affidare su di lui anche nella prossima stagione. Per questo, sarebbe un’ottima idea cercare di prendere un’Ala Grande capace di allargare il campo da affiancare a Valanciunas.

Utah Jazz: Centro di Riserva

I Jazz sono una squadra interessantissima, che non ha particolari mancanze. La scelta n.12 potrebbe essere spesa per un centro di riserva, vista la stagione non molto convincente di Tibor Pless e Jeff Whitey

nba.com

Gli Oklahoma City Thunder, i Portland Trail Blazers, i Washington Wizards, i Cleveland Cavaliers e i New York Knicks non hanno scelte al prossimo Draft.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy