NBA Injuries Inside: Curry out 2 gare, MCW per il resto della stagione

NBA Injuries Inside: Curry out 2 gare, MCW per il resto della stagione

La situazione degli infortunati in NBA.

di La Redazione

Stephen Curry si è scavigliato dopo soli due minuti nella sfida contro San Antonio, poi vinta nel finale. Ha saltato la gara di stanotte con Portland e salterà quella di domenica sera contro Minnesota (in diretta su Sky Sport). Dopo di quella si valuterà meglio, la distorsione non è grave ma visto il record rassicurante, anche se in lotta per il primo posto con Houston, di sicuro Golden State aspetterà la sua stella quando sarà guarita al 200%. Si profilano minuti per Quinn Cook, che ha contratto two-way e ancora molti giorni da usare sui 45 totali, e che quindi difficilmente verrà firmato con contratto standard e non potrà giocare i Playoffs (per firmarlo con contratto classico dovrebbe essere tagliato un giocatore, su tutti Casspi, ma non dovrebbe essercene bisogno).

Non sembrava nulla di ché nemmeno la distorsione subita da Jordan Bell quasi un mese fa, invece è ancora alle prese con le cure. Verrà rivalutato martedì per definire i tempi di recupero definitivi.

Anthony Davis ha saltato la seconda partita di fila per distorsione alla caviglia, ma coach Gentry punta a riaverlo in campo già dalla prossima gara contro Utah. Nel caso non tornasse con i Jazz, tornerà quasi di sicuro in quella dopo contro Charlotte.

Jaylen Brown è caduto malissimo battendo la testa. Ha detto di essere OK ma di sentire ancora giramenti di testa: ovviamente è partito il protocollo riguardante questi casi e i dottori non lo lasceranno tornare in campo finché non sarà a posto. Potrebbe saltare qualche settimana di gioco.

Il suo compagno Gordon Hayward crede di poter rientrare in questa stagione, ma qualche giorno fa il suo coach Stevens è stato categorico: lo rivedremo all’inizio della prossima stagione.

Concussion protocol pure per Terrance Ferguson: il suo posto da titolare l’aveva già preso Brewer e sarà confermato in quel ruolo. Ferguson starà fuori qualche partita.

Buone notizie per gli Indiana Pacers che potranno riavere Darren Collison dopo oltre un mese di stop. All’inizio partirà dalla panchina con una limitazione nel minutaggio, ma pian piano tornerà a pieno regime per il rush finale della stagione.

È invece finita quella di Michael Carter-Williams che ha subito un trauma alla spalla sinistra e, dovendola operare, dovrà saltare il resto delle partite stagionali. Con un record di 28-38, comunque, gli Hornets sono abbastanza in ritardo dall’ottavo posto a Est, sebbene non ancora estromessi. Malik Monk e l’ex reyerino Julyan Stone si divideranno i suoi minuti da sostituti di Kemba Walker. L’ex rookie of the year a luglio sarà unrestricted free agent e quindi potrebbe aver giocato la sua ultima partita a Charlotte.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy