NBA, la storia dei nomi: Eastern Conference

NBA, la storia dei nomi: Eastern Conference

E’ consuetudine in America utilizzare un soprannome accanto al nome di ogni squadra sportiva. Soprannomi tutti diversi fra loro, che vanno a comprendere animali, oggetti, personaggi e molto altro, che però sono legati in un modo o nell’altro alla città o alla zona in cui si trova la squadra. Basketinside per voi è andata a scovare gli aneddoti che riguardano i soprannomi delle squadre NBA. In questo articolo troverete tutte sui soprannomi della squadre della Eastern Conference. Mettetevi comodi e buona lettura!

ATLANTIC DIVISION

Boston Celtics 

I Boston Celtics nascono nel 1946 ed sono, insieme ai New York Knicks, la squadra da più longeva presente in NBA. Il nome fu scelto dal fondatore Walter Brown in onore al cospicuo numero di irlandesi che popolano la città del Massachussets. In onore di essi anche i colori e la più recente tradizione di festeggiare il giorno di San Patrizio con delle divise speciali.

Brooklyn Nets

La squadra di proprietà di Jay-Z è stata spostata appena un anno fa a New York. In passato vi era già stata fra il 1968 e il 1977. E’ stata due volte nel New Jersey, nel 1967-1968 e fra il 1977 e il 2012. La prima volta si chiamò New Jersey Americans mentre la seconda volta, tra il 1968 e il 1977, si chiamò New York Nets per assonanza con le altre due compagini cittadine Mets e Jets rispettivamente di Baseball e Football. Il soprannome Nets rimase anche dopo lo spostamento a Newark… Il nome continuò ad azzeccarci vista la grande diffusione della pesca nella regione del New Jersey.

New York Knicks

I New York Knicks nascono nel 1946 e devono il proprio soprannome ad un simpatico nomignolo con il quale chiamano i cittadini di New York : Knickerbockers. Tale nomignolo deriva da un tipo di pantaloncini legati sul ginocchio, chiamati appunto knickers, che utilizzavano i primi coloni olandesi nella città. Dai Paesi Bassi sono inoltre stati ereditati i colori sociali arancio e blu.

Philadelphia 76ers

I Philadelphia 76ers devono ovviamente il proprio soprannome alla celeberrima data della storia americana : nella città dell’amicizia il 4 Luglio 1776 venne firmata la dichiarazione d’indipendenza degli Stati Uniti d’America dalla corona Inglese. Sempre in onore a tale evento, i 76ers portano nello stemma anche 13 stelline, che simbolizzano le 13 colonie originali degli USA. La squadra dal 1946 al 1963 erano a Syracuse e si chiamavano Syracuse Nationals.

Toronto Raptors

I Toronto Raptors nascono nel 1995 dalla decisione della lega di espandersi anche in Canada formando 2 franchigie: Vancouver ( poi diventata Memphis) e appunto Toronto. I Soprannome Raptors venne scelto con un sondaggio. Era l’epoca di Jurassic Park e il film di Steven Spielberg spingeva un sacco fra i ragazzi…

CENTRAL DIVISION

Chicago Bulls

La squadra resa celebre durante l’epoca di Michael Jordan si pensa che prese il soprannome dalle famose industri e di carne bovina presenti nella città dell’Illinois. Invece il nome venne scelto dal primo proprietario Richard Klein che ammirava i tori e sperava di rivedere nella propria squadra la forza e la resistenza di tale animale.

Cleveland Cavaliers

Il nome venne scelto nel 1970 tramite un sondaggio. E’ un omaggio ai cavalieri settecenteschi. Viene spesso abbreviato in Cavs.

Detroit Pistons

Come per il Bulls, anche qua c’è qualcosa da dire. Al contrario di ciò che molti pensano, in soprannome Pistons non deriva dalla grande industria automobilistica di Detroit. Il nome venne scelto quando la squadra era a Fort Wayne nel 1948 dal proprietario, che aveva una fabbrica di Pistoni.

Milwaukee Bucks

Il nome venne proposto nel 1968 da R.D. Trebilcox, un ragazzo originario di Whitefish bay, cittadina del Wisconsin. Spiegò la scelta dicendo che il cervo è un animale veloce, agile, valoroso e un buon saltatore. Inoltre tale animale è diffusissimo nel Wisconsin.

Indiana Pacers

Il nome venne scelto dal presidente dei Pacers nel 1967 come portafortuna per fare in modo che la squadra “tenesse il passo” con le migliori squadre dell’epoca.

SOUTHWEST DIVISION

Atlanta Hawks

Prima di stabilirsi nella capitale della Georgia, gli Atlanta Hawks hanno vagato in lungo e largo per tutta l’america. Nel 1946 sono i Buffalo Bisons, ma dopo sole 13 partite il proprietario della squadra Ben Kerner la sposta a Moline, nell’Illinois, in una zona nota metropolitana nota come “Tri-Cities”( oggi Quad Cities) e ribattezza la squadra come “Tri-Cities Blackhawks”, in onore alla guerra di Black Hawk che si combatté proprio nell’Illinois tra l’esercito degli Stati Uniti e gli Indiani, capitanati proprio dal noto capo Black Hawk ( aquila nera). In suo onore è anche stata ribattezzata “Black Hawk” la squadra di Hockey di Chicago. Successivamente i Black Hawk sono spostati a Milwaukee nel 1951 e diventano i Milwaukee Hawks. Durante l’era di Bob Petit la squadra si sposta a St.Louis mantenendo il soprannome Hawks. Giunge 4 volte in finale vincendone una sola. Nel 1968 il proprietario Kerner decide di vendere la propria squadra a Tom Cousins e al governatore della Georgia Carl Sanders che la trasferiscono ad Atlanta. Il nome Hawks anche stavolta rimane. Il Falco è un animale molto diffuso in Georgia e negli Stati Uniti. Non a caso la squadra di Football Americano della città si chiama Atlanta Falcons.

Charlotte Bobcats

L’ultima squadra entrata in NBA prende il proprio soprannome dalla Lince Rossa, animale molto diffuso in America. Tale nome venne imposto dal proprietario Bob Johnson, nonostante il nome Flight uscito come vincitore nel concorso bandito per scegliere il nome. Flight era in onore ai fratelli Wright, nativi della Carolina del Nord. La prima squadra di Charlotte, trasferita in seguito a New Orleans, prendeva il nome di Hornets, che derivava da una citazioni sulla stessa città della Virginia che venne definita “Un nido di Calabroni” dagli inglesi per via del modo in cui i patrioti si difendevano durante la guerra d’indipendenza.

Miami Heat

I campioni in carica NBA prendono il proprio soprannome grazie ad un sondaggio avvenuto nel 1987. Fa riferimento ovviamente al grande caldo che si respira nella città della Florida.

Orlando Magic

Il nome della franchigia venne scelto con una votazione nel 1989. I tifosi scelsero Magic perché alludeva al grande parco di divertimenti di Disneyland presente proprio nella cittadina della Florida.

Washington Wizards

Il nome Wizards venne scelto solo di recente ( 1995) perché il soprannome precedente, Bullets, venne considerato di pessimo gusto vista l’alto tasso di suicidi e criminalità che c’è nella capitale americana. Tale soprannome nacque nel periodo a Baltimora e durò fino al 1994, passando nel 1973 per Washington ( prima chiamati Capital e poi nel 1974 Washington). La squadra comunque prende origine dai Chicago Packers (1961) diventati nel 1962 Chicago Zephyrs e successivamente spostati a Baltimora nel 1963.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy