NBA News Inside: Aldridge sempre più vicino a San Antonio, rinnovi per Jimmy Butler, Millsap, Lillard e Draymond Green

NBA News Inside: Aldridge sempre più vicino a San Antonio, rinnovi per Jimmy Butler, Millsap, Lillard e Draymond Green

gazettereview.com

Dopo le rifirme di Davis e Leonard, che potete trovare nel recap di ieri, con l’inizio della free-agency abbiamo assistito ai primi botti sul mercato. Cerchiamo di fare un quadro generale di cos’è accaduto nella giornata di ieri e cosa potrebbe succedere nella giornata odierna.

ALDRIDGE DICE NO AI LAKERS E STRIZZA L’OCCHIO A SAN ANTONIO

Assieme ai rinnovi, questa è sicuramente la notizia più importante della giornata di ieri. Possiamo dare l’ufficialità: LaMarcus Aldridge non vestirà gialloviola. Aldridge, in controtendenza a quanto detto dai Lakers, non si ritiene per nulla impressionato dall’incontro che ha avuto con la dirigenza losangelina, portando dunque a rifiutare la franchigia anche per lo scarso feeling con Kobe Bryant. Una pretendente in meno per l’ala ex Blazers, fortemente pressata da San Antonio, che con la trade con Atlanta in cui ha ceduto il lungo brasiliano Tiago Splitter, ha liberato spazio salariale necessario alla firma di Aldridge. Attenzione però anche a Phoenix e Portland, con quest’ultima che, dopo aver ricevuto il rifiuto di Aldridge a rifirmare con la franchigia dell’Oregon, potrebbe tornare alla carica, forte del fatto che i Blazers sono la squadra che può offrire più soldi all’ala texana.

TEMPO DI RINNOVI IN CASA CAVS

Dopo la prevedibile rifirma di Kevin Love, che potete leggere in maniera più approfondita qui, Cleveland si è tuffata nel mare dei rinnovi. Con la trattativa con J.R.Smith in stand-by, i Cavaliers si sono cautelati nel reparto guardie, rifirmando la guardia Iman Shumpert con un quadriennale da $40M complessivi. Inoltre, siamo ai dettagli per il rinnovo di Tristan Thompson, con l’ala canadese che firmerà un estensione da $80M per le successive cinque stagioni. Per il rinnovo di LeBron James, infine, è solo questione di ore: nessun rumor è pervenuto, però con la rifirma sicura di Love, francamente è improbabile che il Re decida di abbandonare l’Ohio per altri lidi.

RINNOVI IMPORTANTI ANCHE PER CHICAGO, ATLANTA, GOLDEN STATE E PORTLAND

Dopo aver rifirmato il veterano Mike Dunleavy con un triennale da $14M, i Bulls si assicurano le prestazioni di Jimmy Butler per le prossime cinque stagioni. La guardia, infatti, ha rifiutato i Lakers, preferendo i Bulls e i $95M offerti dalla franchigia dell’Illinois.

Con la partenza di Carroll, Atlanta rifirma Paul Millsap con un triennale da $58M. Il giocatore aveva ricevuto una proposta da Orlando economicamente molto più vantaggiosa ($80M per quattro anni, che vuol dire massimo salariale), ma la sua voglia di provare a vincere con Atlanta ala fine ha prevalso.

Dopo aver detto di voler parlare con altre franchigie, Draymond Green rifirma con Golden State con un quinquennale da $85M. Da segnalare che con questo rinnovo, Steph Curry diventa il sesto giocatore più pagato della squadra di coach Steve Kerr.

Portland si cautela con il probabile addio di Aldridge, rinnovando la stella Damian Lillard con un contratto molto elevato, $120M per le successive cinque stagioni. Questo rinnovo non esclude del tutto Aldridge, ma allontana molto l’ala grande verso il Texas direzione San Antonio.

SI MUOVONO I SUNS E I CLIPPERS

Si muove Phoenix. La franchigia dell’Arizona piazza i primi colpi sul mercato, prendendo il centro difensivo ex Dallas Tyson Chandler, quadriennale da $52M, e rifirmando il playmaker Brandon Knight, contratto di cinque anni per $70M. A questo punto, anche Phoenix si inserisce di prepotenza nella corsa a LaMarcus Aldridge: la dirigenza e il neo arrivato Tyson Chandler sono pronti a convincere l’ala grande ad accettare il progetto dei Suns, forti dei nuovi acquisti presi sul mercato. Da vedere se sarà sufficiente, perché al momento San Antonio è un giro avanti a tutte le altre pretendenti.

I Clippers piazzano il colpo che tanto desiderava coach Doc Rivers: Paul Pierce ha firmato ieri un triennale da $10M con la franchigia losangelina, che quindi aggiunge a roster l’ala piccola che in questi ultimi anni è mancata a Los Angeles. Si ricompone il duo che ha portato l’ultimo titolo a Boston, con la speranza di portarne un altro in California.

Varie:

– Brook Lopez e Thaddeus Young rimangono a Brooklyn: il primo con un triennale da $60M, il secondo con un quadriennale da $50M

– Colpaccio dei Raptors: Toronto prende l’ala piccola DeMarre Carroll con un quadriennale da $60M che appare un po’ eccessivo

– Danny Green rimane a San Antonio con un quadriennale da $45M

– Goran Dragic rifirma con i Miami Heat per i prossimi cinque anni a $90M; Miami che inoltre sta discutendo nelle ultime ore con Dwayne Wade per un contratto pluriennale, con la guardia tre volte campione NBA che vuole il massimo salariale

– New Orleans si tiene stretta i centri Omer Asik e Alexis Ajinca, rifirmandoli rispettivamente con un quinquennale da $60M per il turco, e con un quadriennale da $20M per il francese

– Kyle Singler rimane a Oklahoma City con un quinquennale da $25M. Thunder che inoltre stanno anche trattando il rinnovo con il centro turco Enes Kanter, disposti anche ad offrire il massimo salariale

– Molto attiva anche Memphis: con il rinnovo di Marc Gasol sempre più vicino, i Grizzlies hanno preso come sua riserva il centro Brandan Wright con un triennale da $18M. Inoltre, sembra vicino un accordo tra la franchigia del Tennessee e il playmaker veterano Mo Williams

– Tempo di rinnovi anche in casa Celtics, con Boston che rifirma lo svedese Jonas Jerebko con un biennale da $10M, e Jae Crowder con un quinquennale da $35M, a cui si aggiunge la presa del lungo ex Raptors Amir Johnson con un biennale da $24M. Nulla si sa infine sul nostro Gigi Datome.

– Sacramento spedisce a Philadelphia Nik Stauskas, Jason Thompson e Carl Landry per liberare spazio salariale utile a firmare gli obiettivi dei Kings: Rajon Rondo, Monta Ellis e Wesley Matthews

– Houston riceve il no da parte di Sergio Llull, che quindi non andrà in NBA

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy