NBA News Inside: Deron Williams ottiene il buy-out dai Nets e si accorda con Dallas, Stoudemire firma con gli Heat

NBA News Inside: Deron Williams ottiene il buy-out dai Nets e si accorda con Dallas, Stoudemire firma con gli Heat

nypost.com

I NETS LASCIANO PARTIRE DERON WILLIAMS

Il playmaker texano si è accordato con Brooklyn per il buy-out dal proprio contratto. Invece di guadagnare 43 milioni di dollari per i prossimi 2 anni, Williams ne ha ottenuti 27.5 per liberarsi dalla squadra della Grande Mela. I Nets stavano cercando da tempo una sistemazione per il loro playmaker, il quale ha subìto una prorompente involuzione da quando è arrivato alla corte di Prochorov. Fonti vicine al giocatore hanno rivelato il suo desiderio di ritornare in Texas, dove è nato 31 anni fa. Molti addetti ai lavori hanno accostato Williams ai Dallas Mavericks, desiderosi di riscattarsi dopo la delusione subita per il mancato approdo in Texas di DeAndre Jordan. Per D-Will si parla già di un biennale da 10 milioni di dollari.

SACRAMENTO PUNTA SULL’ESPERIENZA DI CARON BUTLER

I Kings rafforzano il reparto esterni firmando l’ala ex Pistons con un biennale da 3 milioni di dollari, con player option per il secondo anno. L’esperienza di Butler potrebbe essere molto utile nella gestione dello spogliatoio della franchigia californiana; infatti, la parola polveriera sta venendo accostata sempre più spesso alla locker room dei Kings dopo l’arrivo di Rajon Rondo e dopo i contrasti avvenuti tra George Karl e DeMarcus Cousins.

ENES KANTER RESTERA’ IN OKLAHOMA

Il lungo turco molto probabilmente resterà ai Thunder, i quali sono seriamente intenzionati a pareggiare l’offerta di 70 milioni in 4 anni che i Portland Trail Blazers hanno recapitato a Kanter. Il GM Sam Presti ha affermato che il giocatore ha espresso la volontà di rimanere a Oklahoma City e che la franchigia aveva già messo in conto che un’offerta del genere sarebbe potuta arrivare. Tutto calcolato quindi, con il restricted free-agent Enes Kanter che al 99% continuerà la sua avventura in maglia Thunder.

STOUDEMIRE SI ACCASA A MIAMI

Gli Heat rafforzano il reparto lunghi firmando per un anno Amar’e Stoudemire a 1.4 milioni, il minimo per i veterani. Il giocatore, superate le 32 primavere, ha scelto il caldo della Florida per rilanciarsi dopo stagioni difficili causa infortuni e scarso impiego. Miami perciò continua a costruire il proprio team, forte di un quintetto base molto solido e di un paio di role player di alto livello.

ALTRE:

– I Knicks rifirmano Lance Thomas per una stagione a 1.6 milioni e si aggiudicano Kyle O’Quinn cedendo ai Magic una scelta al secondo giro del 2019 (i Magic  potranno scambiare la propria scelta con quella dei Knicks nel caso questi ne abbiano una più alta di Orlando).

– I Pacers sono molto vicini a firmare Jordan Hill, il centro che ha appena concluso la sua avventura in maglia Lakers pare essere l’indiziato numero uno per la sostituzione di Roy Hibbert.

– Cole Aldrich firmerà un biennale al minimo salariale con i Clippers, i quali non possono offrirgli di meglio.

– Boban Marjanovic vola in Texas, giocherà nei San Antonio Spurs. Il lungo, 3 volte MVP del campionato serbo, andrà a rimpolpare la panchina dei neroargento.

– Grazie al biennale appena firmato, Kevin Garnett diverrà il giocatore NBA che ha guadagnato di più lungo tutta la sua carriera. Si parla di un totale di 325 milioni di dollari di solo stipendio.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy