NBA Playoffs Inside, Eastern Finals preview: Cleveland Cavaliers – Toronto Raptors

Tempo di Finali di Conference ad Est. I Cavs sfidano la numero 2 della Regular Season, quei Toronto Raptors reduci da due serie arrivate a gara 7.

Cleveland Cavaliers

http://media.salon.com

Quintetto base: Kyrie Irving, J.R. Smith, LeBron James, Kevin Love, Tristan Thompson.

Panchina: Iman Shumpert, Channing Frye, Timofey Mozgov, Mo Williams, Richard Jefferson, Matthew Dellavedova, James Jones, Dahntay Jones, Jordan McRae, Sasha Kaun.

Punti di forza nei primi due turni: Cleveland è l’unica squadra ancora imbattuta in questi playoffs. A livello tecnico non è un fattore che può cambiare le partite ma, sul piano mentale, LeBron e compagni hanno acquisito una fiducia nei propri mezzi mai avuta da quando il figliol prodigo di Akron è tornato da Miami. I Cavs si sentono in grado di poter battere chiunque, credono di poter finalmente portare a compimento quell’obiettivo palesatosi sin dal giorno in cui questa squadra fu costruita. Sul piano strettamente cestistico, la truppa di coach Lue ha trovato le giuste contromisure per adattarsi ad ogni situazione di gioco: avere Thompson da centro titolare permette di conquistare una quantità industriale di rimbalzi d’attacco che, spesso e volentieri, si tramutano i punti da seconda opportunità; Love sta finalmente accettando il ruolo di terzo violino della squadra e di “stretch four”, mentre la coppia Irving-Smith sta tirando da oltre l’arco con percentuali irreali. E poi c’è LeBron, mai così “fresco” fisicamente e consapevole del fatto che può affidare le redini dell’attacco anche ai compagni, senza dover, per forza di cose, tirare la carretta da solo. Se a questo calderone, poi, aggiungiamo un contributo della panchina più che sufficiente nei primi due turni allora i Cavs hanno molte speranze di arrivare fino in fondo.

Punti di debolezza nei primi due turni: Il punto focale ruota sempre attorno alla consistenza difensiva: le statistiche dicono che, per punti concessi a partita nei playoffs, Cleveland è una delle migliori squadre, la realtà dei fatti, invece, mostra ancora alcune lacune da ottimizzare se si vogliono avere validi argomenti in un’eventuale finale NBA. Poi, paradossalmente, potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio il “troppo riposo” dopo aver liquidato Atlanta. Toronto, prossimo avversario, è reduce da sette lunghe partite, non un toccasana dal punto di vista fisico ma sicuramente una panacea sul piano delle energie nervose. Riusciranno i Cavs a “riattaccare la spina” già in gara-1 o ci sarà bisogno di almeno una partita di rodaggio?

Toronto Raptors

http://www.cp24.com

Quintetto base: Lowry, DeRozan, Carroll, Patterson, Biyombo

Panchina: Joseph, Caboclo, Johnson, Nogueira, Powell, Ross, Scola, Thompson, Valanciunas, Wright.

Punti di forza nei primi due turni:

Non mollano mai questi Toronto Raptors. Sia nel primo turno contro i Pacers, che nella serie contro Miami, hanno avuto momenti di difficoltà, momenti in cui sono stati con le spalle al muro. Nei momenti di massima difficoltà hanno sempre reagito, lottando contro la sfortuna (problemi fisici, Valanciunas e Carroll su tutti) e contro le pessime percentuali al tiro delle sue superstar, Kyle Lowry e DeMar DeRozan. L’energia fatta vedere sul campo, in particolare da giocatori che non ti aspetti come Biyombo, può essere la chiave in una serie molto difficile contro i Cleveland Cavaliers. Fondamentale sarà l’apporto di giocatori con compiti ben specifici, come Carroll o Patterson, i quali dovranno difendere su LeBron James e Kevin Love, oltre ad essere punti di riferimento in attacco per gli scarichi di Lowry e DeRozan.

Punti di debolezza nei primi due turni:

Paradossalmente i punti di debolezza mostrati dai Raptors sono quelli che dovevano essere i punti di forza, ovvero l’incostanza di rendimento delle superstar dalla squadra, Kyle Lowry e DeMar DeRozan. Entrambi hanno faticato tantissimo ad entrare in ritmo, tirando con percentuali rivedibili e forzando parecchio. Se però il rendimento delle guardie, dovesse tornare ai livelli della regular season, potremmo trovare un nuovo punto di forza per i Raptors. Altro problema sarà sicuramente la condizione fisica di Valanciunas, in dubbio per la serie. Se sarà in campo, sicuramente non sarà al 100%.

Key Factors della serie: La difesa dei Raptors sulle stelle dei Cavs sarà la chiave principale, in particolare Carroll su LeBron James. Energia e grinta sono state le parole chiave in casa Raptors. Sotto canestro i Cavs tenteranno di sfruttare la loro forza e la loro superiorità, con il solo Bismack Biyombo che proverà a limitare i lunghi di Cleveland, Love e Thompson su tutti.

Pronostico basketinside.com : Cavaliers in 6 gare.

In collaborazione con Nicolò Marchese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy