NBA Playoffs Inside: i Sixers si ritrovano contro i Nets

NBA Playoffs Inside: i Sixers si ritrovano contro i Nets

Ii Sixers giocano una partita grintosa e finalmente di squadra, con un terzo quarto favoloso e portano a casa gara 2

di Massimo Tosatto

Brooklyn Nets @ Philadelphia 76ers 123 – 145 ( Russel 16, Dinwiddle 19, Embiid 23, Simmons 18) serie 1-1

I Philadelphia 76ers riscattano una deludente gara-1 con una prestazione di squadra. Sugli scudi Ben Simmons con una tripla doppia da 18+10+12 e Joel Embiid con 23 punti e 10 rimbalzi, dopo che la sua presenza era stata messa in dubbio dalle condizioni del ginocchio destro.

La partita inizia con un jumper di Jimmy Butler e una tripla di DeMarre Carrol. Butler gioca una partita apparentemente sottotono, passa molto la palla e cerca di partecipare all’azione invece di incaponirsi in penetrazioni 1vs5. Simmons si mette al centro del gioco e orchestra, prende rimbalzi, tira dalle posizioni ottimali per lui: la media o in comodi lay-up. Joe Harris e D’Angelo Russell sbagliano un paio di triple e in generale i Nets sembrano avere le polveri bagnate rispetto a gara-1

A 7.06 dalla fine del quarto entra Boban Marjanovic al posto di Embiid ancora a secco, e con 10 punti e una buona difesa porta i Sixers a 29 -24.  Joel Embiid rientra a due minuti dalla fine del quarto, che termina sul 34-28 per i Sixers.

Stesso copione nel secondo quarto, ma con Embiid che si mette in movimento, segna 6 punti e porta i Sixers al 44-31 con Ben Simmons. I Nets rientrano con le triple di LeVert e di Russell e il quarto finisce con Phila avanti di uno 65-64.

Nulla fa presagire la tempesta che investe i Nets all’inizio del terzo quarto. Comincia Embiid con tre canestri consecutivi conditi da un tiro libero, seguito da tre liberi di Harris per un fallo subito sull’arco, poi ancora liberi di Harris e un canestro di Embiid. I Nets perdono palloni e sbagliano tiri, l’attaccodi Philadelphia non sbaglia più nulla, con Ben Simmons finalmente al centro delle operazioni a smistare palloni.

Alla fine sono 51 punti in un quarto, una prestazione che pareggia un record di 57 anni fa dei Lakers.

L’ultimo quarto non ha molto da dire. Tramortiti, i Nets cercano di finire la partita ritrovandosi in attacco. Un brivido lo provoca l’uscita di Embiid per una storta alla caviglia rimediata per un pestone di un giocatore dei Nets. Joel non sembra avere conseguenze e sarà in campo nella terza partita a Brooklyn.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy