NBA Playoffs Inside, I Turno Ovest, Gara 2: Eterno Tim Duncan, gli Spurs all’overtime pareggiano la serie con i Clippers

NBA Playoffs Inside, I Turno Ovest, Gara 2: Eterno Tim Duncan, gli Spurs all’overtime pareggiano la serie con i Clippers

Commenta per primo!
Fullyclips.com

 

San Antonio Spurs – Los Angeles Clippers 111-107 OT (28-24, 52-47, 77-74, 94-94)

Serie in parità sull’ 1-1

Grandissima prestazione dei campioni in carica che espugnano lo Staples Center dopo un’entusiasmante gara 2 in cui non sono bastati 48 minuti per decidere la vincente.
San Antonio nel complesso è quasi sempre in vantaggio ma non riesce a prendere il largo e, Tim Duncan è il quinto giocatore della storia a raggiungere 5,000 punti nei playoff NBA.
Nel primo tempo se i Clippers restano in partita, lo devono molto a Blake Griffin, autore di un grande partita con una tripla doppia da 29 punti, 12 rimbalzi e 11 assist.

Nella seconda parte di gara, gli Spurs nel complesso giocano decisamente meglio, ma non riescono a gestire il vantaggio che arriva anche in doppia cifra.  La rimonta avviene grazie alla leadership di Chris Paul e anche alla triple di JJ Redick, tanto che gli Spurs nell’ultimo possesso sono costretti ad inseguire. L’overtime arriva grazie ai due tiri liberi di Patty Mills, che sostituisce nei momenti chiave un deludente Tony Parker, il quale porta la partita sul 94-94. Decisiva per San Antonio la tattica dell’Hack-a-Jordan, con De Andre che termina la sua partita con 20 punti ma con 6 su 17 dalla linea del tiro libero. Nel supplementare sono l’eterno Tim Duncan e Kawhi Leonard a guidare gli Spurs ad una fondamentale vittoria che permette loro di far saltare il fattore campo nella serie.

Spurs: Duncan 28 (11 rimbalzi), Leonard 23, Splitter 2, Green 9, Parker 1, Diaw 12, Ginobili 9,  Mills 18, Belinelli 9, Joseph 0, Bonner 0.
Clippers: Barnes 4, Griffin 29 ( 12 rimbalzi, 11 assist), Jordan 20, Redick 16, Paul 21, Crawford 11, Davis 0, Rivers 4, Turkoglu 2, Jones 0.

Key Stat: I Clippers tirano i liberi con un misero 54% dal campo a differenza del 70% degli Spurs . Decisivi gli errori di DeAndre Jordan autore di un 6 su 17 soprattutto nel quarto finale.

MVP: Tim Duncan . Immenso Tim Duncan. Più passa il tempo, più migliora. Autore di una grandissima prestazione da 28 punti e 11 rimbalzi, è decisivo nei momenti chiave della partita in particolare nell’Overtime.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy