NBA Playoffs Inside Preview I Turno: Chicago Bulls – Milwaukee Bucks

NBA Playoffs Inside Preview I Turno: Chicago Bulls – Milwaukee Bucks

Commenta per primo!

bleacherreport.com
CHICAGO BULLS (50-32)
bleacherreport.com
Quintetto Titolare: Derrick Rose, Jimmy Butler, Mike Dunleavy, Pau Gasol, Joakim Noah Un back-court, sulla carta, che poche squadre possono vantare: finalmente rivedremo Derrick Rose “sano” (potrebbe saltare g1 per un piccolo problema ndr) ai playoff supportato da Jimmy Butler al quale diversi cori furono indirizzati nella prima parte della stagione; come ala piccola Mike Dunleavy spera di poter eguagliare il career high ai playoff firmato l’anno scorso di 35 punti. In front court la croce e delizia di questi Bulls Pau Gasol, tanto utile in attacco quanto disattento in difesa e per questo motivo spesso fatto riposare in momenti delicati, ed il capitano Joakim Noah nella sua prima stagione “discendente”. Panchina: Aaron Brooks, Cameron Bairstow, Taj Gibson, Kirk Hinrich, Doug McDermott, Nikola Mirotic, Nazr Mohammed, Etwaun Moore, Tony Snell. La second unit e’ spesso stata l’arma vincente di Coach Thibodeau: capitanata da Taj Gibson accompagnato da Aaron Brook Sneel ed i due rookie McDermott e Mirotic ha, in stagione, saputo sfruttare i minuti concessi affondando gli avversari: panchinari e non. Occhi puntati su Nikola Mirotic sopratutto in ottica dell’esponenziale crescita che ha avuto. Punti di forza: Come gia’ detto Chicago puntera’ forte sulla second unit, sopratutto grazie alla possibilita’ di allargare il campo con i vari Snell Mirotic e McDermott; lato titolari invece le capacita’ offensive del duo Gasol Rose sono note ai piu’. La difesa e’ sempre stata una fiore all’occhiello per coach T ma… Punti di debolezza: …ma Gasol non convince ed un Noah non al meglio non sembra riuscire a governare il reparto come fatto in passato. Altro grande problema, principale degli ultimi anni, sono gli infortuni: per la prima volta un roster sano approda alla fase finale della stagione in Windy City ma non sarebbe strano vedere affaticamenti o altro. MILWAUKEE BUCKS (41-41)
www.jasonkidd.com
Quintetto Titolare: Michael Carter-Williams (PG), Khris Middleton (SG), Giannis Antetokounmpo (SF), Ersan Ilyasova (PF), Zaza Pachulia (C) Il quintetto dei Bucks non vive grazie alle giocate delle stelle, ma coach Kidd è riuscito a creare un buon amalgama, con tutti quanti a portare il loro mattoncino. L’arrivo di MCW ha dato più organizzazione all’attacco, anche se il primo mese nel Wisconsin per l’ex Sixers non è stato per niente facile. Ilyasova ha ricominciato a segnare e Pachulia lotta su ogni pallone come non si vedeva da un po’. Va beh, e poi c’è Giannis… Panchina: Jared Dudley (SF), O.J. Mayo (SG), Jerryd Bayless (PG), John Henson (FC), Miles Plumlee (FC), Tyler Ennis (PG), Jorge Gutierrez (PG), Johnny O’Bryant (PF) Panchina che copre abbastanza bene tutti i ruoli, con Dudley che ha avuto un’ottima crescita anche in attacco. È cresciuto molto anche Mayo, adattatosi ad un ruolo che non era mai stato suo in precedenza. Se Bayless si accende sono guai per tutti e può dare anche molta esperienza (insieme a Ilyasova e Pachulia), cosa che un po’ manca a questa giovanissima squadra. Il reparto lunghi è un po’ carente, con il solo Henson che può dar mano forte, se non si fa bloccare dai falli. Punti di forza: La spensieratezza di un gruppo davvero giovane che solo l’anno scorso era la peggior squadra della Lega. Ma anche l’affidabilità di Pachulia, Bayless e Dudley in termini di esperienza. La difesa di squadra è tra le migliori della NBA, grazie anche alle lunghe leve dei vari MCW, Antetokounmpo e Middleton, oltre allo specialista Dudley. Infine, la presenza di Kidd in panchina, alla sua seconda esperienza playoff in due anni da allenatore. Punti di debolezza: La mancanza di esperienza (tolti i 3 sopraccitati) può essere un grosso ostacolo contro gente più navigata come sono quelli di Chicago). Manca anche un go-to-guy che possa prendersi la squadra sulle spalle quando la palla scotta. Un altro problema è l’attacco perché i Bucks segnano solo 100.4 punti nelle vittorie. Contro Chicago solo 84.8 in 4 gare.
bleacherreport.com
KEY FACTORS Jimmy Butler asfissierà Khris Middleton e l’attacco dei Bucks potrebbe perdere uno dei pochi che porta punti sicuri. Inoltre la crescita esponenziale di Brooks e Mirotic darà filo da torcere alla second unit di Milwaukee. La coppia play-lungo Rose-Gasol è di un livello stellare rispetto a quella dei Bucks formata da Carter-Williams e Ilyasova. A favore dei Bucks, basta riportare alcuni dati: nei 4 incontri stagionali è vero che non hanno segnato più di 85 punti di media, ma in difesa hanno costretto i Bulls a tirare da 3 con oltre il 10% in meno della loro media; inoltre, hanno ben 10 rubate di media contro Chicago. PRONOSTICO BASKETINSIDE: Sicuramente c’è curiosità in questo gruppo di giovani ben allenato da coach Kidd, ma Gasol porterà alla causa un sicuro 20+10 che sarà difficilmente arginabile dai Bucks. Chicago in 5.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy