NBA preseason: 40 di Lowry contro i Wolves, 26 di Davis, Melo e Duncan in forma

NBA preseason: 40 di Lowry contro i Wolves, 26 di Davis, Melo e Duncan in forma

Commenta per primo!
nba.com

Memphis vs Cleveland @Columbus, OH 91-81

14 di LeBron in appena 25′, e Cleveland cede in Ohio a Memphis, anche se a preoccupare coach Blatt è soprattutto l’infermeria, molto più del caso Thompson: Kyrie Irving potrebbe essere out fino a gennaio (ginocchio), mentre i tempi di recupero di Iman Shumpert (polso) restano attorno ai tre mesi, senza contare che Kevin Love si è aggregato alla squadra soltanto sabato scorso, mentre Mo Williams e J.R. Smith sono stati tenuti precauzionalmente a riposo. I Grizziies fanno buon viso a cattivo gioco, trovando un Zach Randolph da 14 unti, 0/4 dal campo per Conley, che ha segnato soltanto dalla lunetta ma smazzando sei assist. Prossimo impegno di Memphis venerdì contro OKC, Cleveland sarà di scena giovedì contro i Bucks.

New Orleans @ Chicago 115-123

Anthony Davis sente aria di casa, ne mette ben 26 con 10/16 al tiro, fondamentale il suo contributo per la vittoria allo United Center contro i Pelicans. 20+11 per il rookie Bobby Portis, in scia Doug McDermott (17) e Tony Snell (15), intanto coach Hoiberg può consolarsi anche con il recupero di Derrick Rose, che entro una settimana dovrebbe tornare nei ranghi. Dall’altra parte (con Eric Gordon out), non bastano i 23 di Sean Kilpatrick e i 18 di Tyreke Evans e Ryan Anderson (+10 rimbalzi). Chicago si prepara alla sfida di mercoledì con i Pistons, New Orleans va in Kentucky a Lexington, dove se la vedrà con Sacramento.

Portland @ Utah 88-81

A Salt Lake City Meyers Leonard fa la differenza, i suoi 19 punti permettono a Portland di sbancare il fortino dei Jazz, che chiudono con un misero 31% dal campo, nonostante i 19 di Alec Burkcs, i 13 di Hood: colpa anche del terzetto Hayward-Favors-Gobert che confeziona un inquietante 6/28. Non c’è Damian Lillard (caviglia sinistra), ma i Trail Blazers rispondono con ottime percentuali (39% dal campo), i 15 di Aminu e i 16 di McCollum con 6/21 al tiro.

Philadelphia @ New York 88-94

Al Madison Square Garden, nonostante le assenze di Affalo, Porzingis e Seraphinm brillano Derrick Williams (21), Melo Anthony (18), e Langston Galloway (11+6 rimbalzi), così i Knicks restano imbattuti in questa preseason, e pensano già a venerdì quando ospiteranno i Celtics. Philadelphia, benchè minata da assenze a go-go (Joel Embiid, Pierre Jackson, Carl Landry, Nerlens Noel, Jahlil Okafor, Nik Stauskas e Tony Wroten) però non è agnello sacrificale: Isaiah Canaan non sfigura (18) e anche il rookie Christian Wood dice la sua (13+10 rimbalzi). Per i Sixers da segnalare anche un Bobby Covington da 11+5 rimbalzi, prossimo impegno venerdì contro i Wizards, Knicks host the Celtics on Friday.

Minnesota @ Toronto 105-112

L’MVP della notte preseason è senz’altro Kyle Lowry con i suoi 40 punti, le sei triple con 13/18 al tiro gli permettono di superare il record ogni epoca dei Raptors in quanto a punti segnati in un match di preparazione (spettava a un “certo” Vince Carter con 38 personali). A supporto sono arrivati i 14 di Cory Joseph, i 13 di Jonas Valanciunas e i 12 di Luis Scola, dall’altra parte troppo solo Andrew Wiggins con i suoi 21 in 18′, interessanti i 4 negli ultimi 5′ del “fratellone” Nick, che sulla sirena finale aveva anche segnato, ma poi il canestro non è stato convalidato. Oltre ai Wiggins prima casalinga anche per Joseph ma soprattutto Anthony Bennett, impressionante in difesa ma con soli 3 a referto in 19′. Raptors e Wolves si ritroveranno domani a Ottawa in un re-match valido per la NBA’s Canada Series.

San Antonio @ Miami 94-97

Era il match di cartello, a deciderlo Gerald Green con 17 punti, ma anche la tenacia degli Heat, bravi a recuperare dal 71-84 del terzo quarto, confezionando un parziale di 26-10 nell’ultimo parziale che sciocca gli Spurs senza Boris Diaw, in cui spiccano comunque i 17 di LaMarcus Aldridge in 24′, oltre al 7/7 dal campo di Tim Duncan, con ben 14 in appena 19′. Con Hassan Whiteside out, e altri tre veterani a riposo (Mario Chalmers, Josh McRoberts e Amar’e Stoudemire). Mercoledì sera derby della Florida per Miami contro Orlando, anche San Antonio di scena ad Atlanta tra 48 ore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy