NBA Preseason: Gallo e Beli in forma super, si ferma Kobe, cadono Cavs e Warriors

NBA Preseason: Gallo e Beli in forma super, si ferma Kobe, cadono Cavs e Warriors

Commenta per primo!
itbuzz.wordpress.eurosport.com

Miami @ Orlando 92-95

Strepitoso Shabazz Napier con 11 punti nell’overtime (su 15 segnati dai Magic), così Orlando difende l’Amway Center dall’assalto degli Heat. Nel derby della Florida Miami dice la sua con i 18 di Josh Richardson, ma paga le assenze di Elfrid Payton, Tobias Harris ma soprattuto di Tyler Johnson, che nel primo quarto lascia per problemi alla schiena. Eccellente il debutto pre-season in casa Orlando di Aaron Gordon con 10 in 17′, impreziositi da due schiacciate formato highlights, non male neanche Channing Frye con 12+8 rimbalzi in 18′, dall’altra parte coach Spoelstra impiega moltissimo le nuove leve, salvo qualche comparsata spot di Chris Andersen e Gerald Green. Sabato gli Heat ospitano Houston, Orlando invece affronterà in Brasile la formazione del Flamengo.

Milwaukee @ Cleveland 110-101

Non c’è LeBron, e con lui altri quattro veterani (Timofey Mozgov, Kyle Irving, Kevin Love e J.R. Smith), così Cleveland si becca la quarta sconfitta pre-season contro i Bucks di Jason Kidd, privi di Giannis Antetokounmpo e Jabari Parker, ma che oltre alla vittoria possono festeggiare anche il rientro di Damien Inglis (lo scorso anno due interventi a una caviglia). Alla Quickens Loans Arena Greg Monroe e il rookie Rashad Vaughn griffano il tabellino di Milwaukee con 19 a testa, a cui Monroe ha aggiunto la bellezza di 13 rimbalzi, ma ci sono anche i 12 con 10 assist di O.J. Mayo, senza dimenticare i 16+10 rimbalzi per John Henson, giocatore su cui le aspettative non mancano. I Cavs possono consolarsi con i 18 di Mo Williams (ma 4/15 dal campo), Richard Jefferson ne mette a segno 16, inquietante invece la performance di Jared Cunningham con 6 e 1/12 al tiro. Sabato Milwaukee ospiterà  Washington, Cleveland si preparà ad accogliere Indiana nella giornata di domani.

Detroit @ Indiana 97-101

Indiana va con tutti i suoi a referto, si giova alla grande della panchina, e supera Detroit grazie a Toney Douglas (15 punti) e Glenn Robinson (13, 9 nell’ultimo quarto, 5/6 dal campo). Prima apparizione pre-season per Chase Budinger (7 con 3/7 dal campo), Paul George effcientissimo con 13 punti in 12′, non basta in casa Pistons un Andre Drummond da 17 con 21 rimbalzi (12 di media in quattro partite), e con lui un Reggie Jackson da 17 con 7 assist, 17 anche per Ersan Ilyasova. Indiana fa visita a Cleveland giovedì prossimo, Detroit mercoledì sarà a Chicago.

Dallas @ Oklahoma City 88-100

Russell Westbrook va di 19 in 20′, e con un parzialone di 25-14 nell’ultimo quarto i suoi Oklahoma City Thunder superano di slancio gli incerottatissimi Mavs al BOK Center di Tulsa. Eccellente anche il contributo di Enes Kanter (17+11 rimbalzi), Dion Waiters ed Anthony Morrow vanno in doppia cifra, molto bene anche il rookie Cameron Payne con 7 punti e 2 assist in 8′, Kevin Durant non va oltre i 10 con 4/12 dal campo, ma va bene così. Non basta dall’altra parte un John Jenkins da 26 con 11/18 al tiro (per lui 20,2 di media nelle ultime tre partite), senza dimenticare i 13 di Zaza Pachulia (tutti nel primo tempo), 11 invece per il rookie Justin Anderson, in un roster privo di ben sei giocatori, tra i quali Chandler Parsons, Deron Williams e Dirk Nowitzki. Perlomeno venerdì si resta in casa contro Atlanta, OKC attesa da Memphis.

Houston @ Phoenix 135-129

K.J.  McDaniels si riscopre nell’overtime, dopo un’intero match da 1/10 al tiro, i suoi sei punti (accanto ai sette di Denzel Livingston sui 12 totali) sono fondamentali per permettere a Houston senza Harden, Howard, Ty Lawson, Motiejunas e Marcus Thornton di chiudere il conto con i Suns sul 135-129. 23 con 9/11 al tiro in 23′ invece per Terrence Jones, il secondo quarto è il momento di Clint Capela (chiuderà con 12 + 10 rimbalzi), Corey Brewer brilla nel terzo quarto con 17 punti (arriverà a 21), frazione in cui i Rockets raggiungono anche il 97-80. Dall’altra parte mancano Bledsoe, Len e Chandler, non bastano i 21 dalla panchina di T.J. Warren, i 19+12 di Mirza Teletovic, ma soprattutto i 20 di Devin Booker, di cui 15 nell’ultimo quarto, in particolare una tripla che a 48” dalla fine dava un effimero +5 a Phoenix. Domani per i Rockets sarà test interessante contro Golden State, i Suns sono attesi a Denver.

Sacramento vs LA Lakers @ Las Vegas, NV 107-100

E’ Marco Belinelli il trascinatore dei Kings senza DMC, nel successo sui Lakers alla MGM Grand Garden Arena di Las Vegas. 17  in 23′ con 5/10 dal campo di cui 3/6 da 3 e 4/4 dalla lunetta per il campione di San Giovanni in Persiceto, assieme a lui convincono anche Darren Collison (16), James Anderson (13) e Rajon Rondo (11 con 6 assist), ma altro evento della serata è l’abbandono del campo di Kobe Bryant nel cuore del terzo quarto, dopo un contatto alla gamba sinistra: a quanto pare solo un brutto spavento, fino a quel momento il Mamba aveva confezionato 10 con 4/12 dal campo. In casa Lakers ci sono i 17 di Jordan Clarkson e i 16 di Lou Williams in uscita dalla panchina, prossimo impegno sabato contro i campioni di Golden State a San Diego. Sacramento invece affronterà New Orleans alla Rupp Arena di Lexington, Kentucky.

Denver – Golden State @ Oakland, CA 114-103

Cadono i campioni contro Denver, anche il “Gallo” ci mette del suo con 14+5 rimbalzi in 28′ (5/12 al tiro), protagonista però è  Kenneth Faried con 22+12 rimbalzi con 10/12 dal campo (12 punti nel terzo quarto), in scia il rookie Emmanuel Mundiay con 16 + 9 assist. Dall’altra parte Steph Curry arriva soltanto a 14 (9 nel primo 1’20”) con 7 assist e 5/13, Klay Thompson non brilla con appena 8 punti e 1/8 al tiro, Harrison Barnes invece si ferma nel secondo quarto per problemi al ginocchio. Per i Nuggets prossimo impegno venerdì a Phoenix, venerdì Golden State attesa a Houston.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy