NBA preseason: New York, Memphis e Atlanta restano imbattute, Denver brilla anche senza Gallinari

NBA preseason: New York, Memphis e Atlanta restano imbattute, Denver brilla anche senza Gallinari

Commenta per primo!
pics.mcclatchyinteractive.com

Washington @ Philadelphia 127-118

16 di Kelly Oubre Jr. (9/11 ai liberi) e Marcin Gortat (7/9 da 2), con ben 14 assist in appena 15′ di John Wall: ecco la miscela giusta in casa Washington, per superare i 76ers. Forti anche dei 15 + 7 rimbalzi di DeJuan Blair (7/11 dal campo), i 13 a testa di Otto Porter e Brandon Beal, i capitolini sono partiti fortissimo (84% al tiro nel primo quarto), chiudendo il primo tempo già avanti di 24, sul 69-45. Le assenze di Nene Hilario, Martell Webster, Garrett Temple e Alan Anderson si sono dunque sentite relativamente, di tutt’altra quantità e qualità l’infermeria di Philadelphia, con coach Brown che di fatto aveva solo 11 uomini a disposizioni dei 20 di cui in teoria sarebbe composto l’intero roster. Niente Jahlil Okafor, niente Christian Wood, al pari di Isaiah Canaan e JaKarr Sampson, oltre a Tony Wroten, Kendall Marshall, Carl Landry, Nik Stauskas e Joel Embiid (protagonista di presunte incomprensioni con il coach, secondo gli ultimi rumors): difficile fare qualcosa in condizioni del genere, merito comunque a Scottie Wilbekin con i suoi 21 punti + 5 rimbalzi e 4/6 dall’arco, oppure al rientrante Nerlens Noel (15 in 19′, 7/10 ai liberi), ma merito anche all’orgoglio di una squadra che ha saputo risalire fino al -5 nell’ultima frazione. Prossimo impegno della Brown band a New York contro i Brooklyn Nets domani notte, Washington invece trattiene il fiato, stanotte di gioca a Milwaukee.

Oklahoma City @ Memphis 78-94

Vittoria senza troppi patemi per i Grizzilies, trascinati da JaMychal Green (18 punti, 14 nel primo tempo con 7/7 dal campo) e Ryan Hollins (16 con 6/6 al tiro e 4/4 ai liberi), in un match che vede la franchigia del Tennessee ancora imbattuta, ma che ha visto lontano dal parquet parecchie stelle (Kevin Durant, Russell Westbrook e Serge Ibaka per OKC; Mike Conley, Courtney Lee, Zach Randolph, Marc Gasol along, Tony Allen e Beno Udrih per i padroni di casa).  Ottimi segnali sponda Memphis arrivano anche da Russ Smith e Jeff Green (15 a testa), dall’altra parte ha pesato tantissimo il 0/13 al tiro in apertura di gara: a livello individuale, Anthony Morrow si ferma a 16 personali (4/10 da 3), Steven Adams a 15 (con 7 rimbalzi e 6/8 da 2), mentre il rookie Cameron Payne si è ben difeso con 11 + 5 rimbalzi e 6 assist in 23′; altra nota stonata Mitch McGary, fuori nel primo quarto per un scontro di gioco. Prossimo impegno per Oklahoma City in casa contro Denver domenica notte, in parallelo Memphis ospiterà Minnesota.

Phoenix @ Denver 81-106

Denver senza Danilo Gallinari ed Emmanuel Mudiay , ma ugualmente vincenti grazie ai 19+10 rimbalzi di Will Barton (6/10 da 2, 6/6 ai liberi), i 16 di Gary Harris (6/11 al tiro), oltre ai 15 a testa di Kenneth Faried (+7 rimbalzi, 13 punti nel primo tempo) e Joffrey Lauvergne, decisivi per acquisire un vantaggio già largo, a fine primo tempo (53-36). Anche Wilson Chandler non è stato da meno con ben 10 punti e 19 rimbalzi in 34′, al pari di Jameer Nelson con i suoi 12 assist, dall’altra parte Alex Len raggiunge quota 14, Devin Booker non va oltre i 13, in una performance Suns da appena il 33% dal campo (27/81), con un mediocre 31% da 3 (9/29). Delude decisamente Markieff Morris (7 con 3/13 al tiro e 5 rimbalzi), in scia Tyson Chandler (1+3 rimbalzi in 9′), che ha “coronato” la sua pessima prestazione con l’espulsione per due tecnici, a 9’45” da fine terzo quarto. Prossima tappa preseason dei Suns a Antonio giovedì prossimo, Denver farà visita a OKC domani notte.

Boston @ New York 95-101

Al Madison Squadre Garden i Knicks non steccano neanche la quarta, stavolta il protagonista è Derrick Williams: 19 punti con 3/5 da 3 e 5 rimbalzi, con un libero o un canestro in più avrebbe centrato il terzo ventello consecutivo, a riprova di un gran momento di forma per la seconda scelta del 2011. Altra prova da segnalare i 13+11 rimbalzi di Kyle O’Quinn, così come il ritorno in campo di Arron Afflalo, al debutto in preseason con 8 punti e 5 rimbalzi in 8′.  Ancora out invece Kristaps Porzingis per problemi al quadricipite sinistro, ma si spera di vederlo già domani notte a Charlotte, dall’altra parte Isaiah Thomas va di 13 personali (5/9 al tiro e 5 assist), Jared Sullinger cattura 10 rimbalzi ma paga un pesante 1/8 al tiro, festeggiato l’ex di turno David Lee, che ha indossato la maglia della Grande Mela dal 2005 al 2010. In attesa della rivincità di giovedì prossimo, i Celtics ospiteranno i Brooklyn Nets lunedì notte.

Atlanta @ Dallas 91-84

Decisivo Shelvin Mack con 11 dei suoi 13 punti a segno nella seconda frazione, grazie anche a una sua tripla a fine terzo quarto, sul 68 parti, Atlanta spacca il match e porta a casa il quarto successo preseason in altrettante partite. Gara con buone percentuali (37% dal campo per entrambe), da segnalare a livello individuale l’atteso debutto di Wunder Dirk Nowitzki con 6+7 assist in 18′ di impiego, brillano in casa Hawks Al Horford con 16 + 5 rimbalzi) e Dennis Schroder (11 con 4 assist in 18′), mentre sponda opposta anche John Jenkins si fa sentire con 16 personali, senza dimenticare gli 8 rimbalzi di Salah Mejri e l’ottimo primo tempo di J.J. Barea con ben sette assist, nonostante le assenze di Deron Williams e Chandler Parsons. Atlanta riceverà Miami domani notte, i Mavs saranno di scena a Cleveland tra 48 ore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy