Pierce su Durant: “È come se Bird avesse deciso di giocare con Magic”

Pierce su Durant: “È come se Bird avesse deciso di giocare con Magic”

Paul Pierce ha voluto dire la sua in merito al trasferimento che ha surriscaldato la free agency 2016: Kevin Durant ai Golden State Warriors.

A gettare benzina sul focolare già di dimensioni storiche chiamato Kevin Durant ci ha pensato Paul Pierce: the Truth, in un’intervista alla SiriusXM NBA Radio, ha infatti espresso la sua posizione (contraria) riguardo al trasferimento che ha animato l’estate. L’ex capitano dei Celtics si è auto-definito un competitore, ricordano come i ragazzi della ‘vecchia scuola’ preferiscano diventare i migliori battendo i migliori.

Queste le sue parole: “Sono un ragazzo della ‘vecchia scuola’, un competitore. (Riguardo Kevin Durant) È come se Bird avesse deciso di giocare con Magic, è la competizione che anima questo gioco. Credo che i Thunder fossero una seria contender, stavano per far crollare i Golden State Warriors. Capisco quando tu sia l’unica star in un ‘team perdente’ e sia stanco di perdere. Mi sono trovato nella stessa situazione: potevo lasciare Boston diversi anni fa, ma sono riuscito a venirne fuori. Quando sei così vicino alla meta non puoi abbandonare la tua franchigia per raggiungere quella che ti ha appena eliminato. È la mia opinione, ma questa è la nuova generazione. Credo che questi ragazzi non siano affamati come lo eravamo noi e credo che vedremmo altri trasferimenti di questo tipo“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy