Ricky Rubio: “Ora non so se rifirmerei con i Jazz”

Ricky Rubio: “Ora non so se rifirmerei con i Jazz”

Il play spagnolo ha rilasciato un’intervista in cui parla del suo futuro.

di Marco Morandi

L’estate di Ricky Rubio sarà turbolenta, e non solo per i Mondiali che giocherà con la Nazionale spagnola in Cina; Rubio diventerà free agent a giugno, ma ancora non ha idea di dove lo porterà il suo destino.

“Ci sono migliaia di possibilità”, ha dichiarato a Spanish Outlet AS, “escluse le squadre che hanno già un play titolare che rimarrà con loro, come Houston o Golden State. C’è Boston, con Kyrie Irving che non si sa ancora se rimarrà, o Charlotte, con Kemba Walker. Le cose non dipendono solo da te, ma anche dagli altri.”

Il prossimo contratto sarà cruciale per Rubio, perché se finisse in una squadra senza ambizioni da titolo, potrebbe dire addio a un anello per sempre: “Vorrei vincere un titolo da protagonista, perché un anello senza giocare non lo sentirei come mio. Voglio avere un ruolo centrale e ora è il momento di trovare una squadra che possa permettermi di raggiungere questo obiettivo.”

E riguardo alla sua attuale squadra, che ha provato a scambiarlo con Conley nella stagione appena trascorsa: “Se lo si vede come un business, cosa che è, posso capirlo, perché a giugno si sarebbero potuti trovare con niente in mano. Non sai se è perché tu magari non stai giocando bene, o se loro volessero solo cambiare qualcosa per migliorare. Alla fine non la si deve mettere sul personale, ma indubbiamente tutto questo mi ha influenzato. Se me l’avessero chiesto un anno fa, avrei firmato per i Jazz a occhi chiusi. Adesso, da qui a luglio, tante cose possono succedere.”

Inoltre Lucas Charte, partner in affari di Ricky Rubio, ha da poco scritto un post su Instagram che fa intendere che non tornerà più nello Utah.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy