San Antonio Spurs, anche la mascotte si ritira

L’uomo sotto al costume del Coyote lascia la scena dopo quasi 20 anni di carriera.

Commenta per primo!

Rob Wicall è un nome che non dirà molto agli appassionati di NBA, ma sicuramente tutti conoscono il personaggio dietro cui si cela: è infatti il Coyote, la mascotte dei San Antonio Spurs.

O meglio, lo era: mentre Tim Duncan e Manu Ginobili ancora tentennano riguardo al loro futuro a San Antonio, il Coyote si è deciso ad appendere il costume al chiodo, dopo quasi 20 anni di onorata carriera sul campo e sugli spalti dell’Alamodome prima e dell’AT&T Center fino alla stagione appena trascorsa: Wicall soffre di spondilite anchilosante, un genere di artrite, e ha deciso di chiudere con salti e corse tra il pubblico, per potersi godere le partite dei suoi amati Spurs come chiunque altro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy