Shaun Livingston starebbe pensando al ritiro

Shaun Livingston starebbe pensando al ritiro

Il suo contratto è parzialmente garantito per la prossima stagione.

di Antonio Lambiase

Shaun Livingston sarebbe pronto a fermarsi definitivamente. Dopo l’infortunio atroce subito ad inizio carriera ai Clippers, riuscì a rinascere trovando posto negli Warriors dei record dopo alcuni anni in chi ha girato otto squadre.

Ha solo 33 anni ma il suo utilizzo è sempre più scemato nelle ultime due stagioni, ma soprattutto in questa a causa di numerosi infortuni. Come riferisce Anthony Slater di The Athletic, Livingston ha un altro anno con Golden State ma è garantito per solo 2 dei dei 7.7 milioni e, quindi, la franchigia californiana potrebbe tagliarlo per risparmiare sul monte salari.

Lo stesso Livingston ha ammesso che il pensiero del ritiro è nella sua mente, soprattutto se non riuscirà a riprendersi da questi continui infortuni che ne limitano l’utilizzo.

Quest’anno sta giocando poco più di 15′ a partita, mai così poco in carriera: in 61 presenze, solo 4.1 punti con il 51% da 2, mai così male in termini di punti segnati. Secondo il giornalista di The Athletic, quando il #34 degli Warriors annuncerà il ritiro si prenderà poi un anno di pausa prima di provare ad intraprendere una carriera da dirigente di qualche franchigia NBA.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy