This is why we play…on Christmas Day: i numeri del giorno di Natale in NBA

This is why we play…on Christmas Day: i numeri del giorno di Natale in NBA

Commenta per primo!
CBS

 

NEW YORK, 23 dicembre 2015 – Una tradizione del periodo natalizio prosegue anche in questa stagione: la NBA scenderà infatti in campo nel giorno di Natale per la 68° volta nella storia della Lega. Cinque partite saranno trasmesse venerdì in 215 nazioni, in oltre 40 lingue, con un seguito di oltre 940 milioni di fan sui social media.

Quest’anno vedrà scendere in campo Kobe Bryant (Los Angeles Lakers) per il suo 16° e ultimo Christmas Day, un record per la NBA, oltre alla prima sfida tra Golden State Warriors e Cleveland Cavaliers dopo le Finals 2015. Queste le 15 curiosità da sapere sul Christmas Day:

383      Bryant, uno dei sei vincitori del Kia NBA MVP in campo venerdì, è il miglior realizzatore di tutti i tempi del Christmas Day con 383 punti. Tra i giocatori in attività, Dwyane Wade dei Miami Heat è alle spalle di Bryant come partite giocate (10) e punti realizzati (258) nel Christmas Day.

351      DeAndre Jordan, centro dei Los Angeles Clippers, ha giocato 351 partite consecutive, la più lunga striscia in corso nella NBA.

81.8     Miami ha vinto l’81.8% delle partite giocate nel Christmas Day (record di 9-2), seconda miglior percentuale tra le squadre tuttora esistenti, dietro all’82.4% dei Portland Trail Blazers (14-3). Con una vittoria contro i New Orleans venerdì, gli Heat passerebbero Portland e collezionerebbero il settimo successo consecutivo a Natale.

42        La miglior performance realizzativa di Bryant nel Christmas Day sono stati i 42 punti nella sconfitta dopo un tempo supplementare dei Lakers contro gli Heat di Shaquille O’Neal nel 2004.

38        Entrambi vincitori del Kia NBA Sixth Man Award, Manu Ginobili dei San Antonio Spurs e Jason Terry degli Houston Rockets sono ancora dei giocatori molto preziosi all’età di 38 anni. Ginobili e Terry sono due dei 10 giocatori ancora in attività selezionati al draft negli anni ’90 (entrambi nel 1999), assieme a Bryant e Metta World Peace (Lakers), Tim Duncan (Spurs) e Paul Pierce (Clippers).

33        Sono 33 i giocatori non statunitensi, provenienti da 19 nazioni, nei roster delle squadre in campo per il Christmas Day. Cavaliers e Spurs comandano questa classifica con sei giocatori ciascuna, mentre l’Australia è la nazione più rappresentata, con cinque atleti.

31.8     Kevin Durant degli Oklahoma City Thunder ha realizzato una media di 31.8 punti nelle cinque partite del Christmas Day giocate in carriera. E’ secondo solo a Jerry West (32.2 punti a partita) tra i giocatori con almeno cinque match disputati.

17        Diciassette giocatori che hanno preso parte all’NBA-All Star la scorsa stagione dovrebbero scendere in campo nel Christmas Day. Fra questi l’MVP dell’All-Star Game 2015, Russell Westbrook (Oklahoma City) e il Kia NBA MVP in carica, Stephen Curry (Golden State).

13        Tredici dei 15 giocatori selezionati negli All-NBA Team 2014-15 dovrebbero giocare il 25 dicembre.

8          Per l’ottavo anno consecutivo saranno cinque le partite dell’NBA Christmas Day in programma.

7          Warriors-Cavaliers rappresenta la settima sfida natalizia tra le squadre che hanno partecipato alle Finals nella stagione precedente. Il primo match tra due sfidanti delle Finals nel Christmas Day successivo è stato nel 1995, con la vittoria dei Magic sui Rockets per 92-90.

4          Doc Rivers, coach dei Clippers, e Byron Scott, coach dei Lakers, hanno entrambi partecipato a quattro partite del Christmas Day da giocatori. L’ultimo Christmas Day per Scott è stato coi Lakers nel 1996, assieme all’allora rookie Kobe Bryant.

3          Stephen Curry (Warriors) ha messo a segno 131 tiri da tre in stagione, 48 più di ogni altro giocatore. Curry, che ha superato il suo record NBA con 286 triple la scorsa stagione, è in media per realizzarne 397 in quella attuale.

2          Sono due le ali nella top 12 della NBA per numero di assist in questa stagione: Draymond Green di Golden State (7.1 assist a partita) e LeBron James di Cleveland (6.4 assist a partita). Green è in corsa per raggiungere Larry Bird, Grant Hill e James tra le ali ad aver totalizzato una media di almeno sette assist a partita in una stagione, dalla fusione tra NBA e ABA.

1          Anthony Davis dei New Orleans Pelicans, selezionato per l’All-NBA First Team 2014-15, è al suo primo match del Christmas Day. Davis è l’unico giocatore nella top 10 NBA per punti segnati, rimbalzi e stoppate in questa stagione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy