Toronto aggiungerà degli innesti pescando tra i free agent

Toronto aggiungerà degli innesti pescando tra i free agent

Toronto ha almeno 4 giocatori da firmare per raggiungere il numero minimo per un roster NBA.

di La Redazione

Toronto ha fatto tre scambi nei giorni scorsi e per portare Gasol in Canada ha dovuto sacrificare tre giocatori (in scambi separati, Monroe ai Nets e Richardson ai Sixers, poi tagliato). Poco male, ma questo costringe i Raptors a firmare almeno 4 giocatori (massimo 5) per rientrare nel numero minimo di giocatori a roster, che per la NBA è 14. Ovviamente nei prossimi giorni pescheranno dal mercato dei giocatori tagliati dopo la trade deadline: devono farlo entro le prossime due settimane.

Lo ha confermato pure Ujiri (“attaccheremo il mercato dei giocatori che hanno appena ricevuto un buyout”, ha rivelato al Toronto Sun Sentinel), ma la cosa era abbastanza ovvia. Visto che Matthews sembra quasi certamente diretto ai Pacers ed Anthony ai Lakers, i Raptors potrebbero puntare forte su un tiratore (Wayne Ellington?) e su un’ala grande o centro (Markieff Morris, Randolph, Gortat o Kanter?). Sull’esterno ex Heat ci sono forti anche Pistons e Thunder, mentre dei lunghi interessa sicuramente Morris per aprire il campo. Gli altri, essendo giocatori interni, necessitano di uno spostamento di Ibaka da 4: Toronto ha fatto le sue fortune spostando l’ispanico-congolese da centro, quindi non è detto che aggiungere un altro giocatore interno dopo Gasol possa essere una cosa positiva per i canadesi.

I Raptors dovrebbero lasciare un posto libero per aggiungere un’ultima pedina appena prima dei Playoffs.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy