UFFICIALE: Indiana pesca in casa per la panchina, promosso Nate McMillan

Dopo i rumors filtrati ieri è ufficiale, gli Indiana Pacers hanno raggiunto un accordo con l’ormai ex assistant coach Nate McMillan. Dunque Larry Bird pesca “in casa” per la successione a Frank Vogel.

Commenta per primo!

Dopo i rumors filtrati ieri è ufficiale, gli Indiana Pacers hanno raggiunto un accordo con l’ormai ex assistant coach Nate McMillan. Dunque Larry Bird pesca “in casa” per la successione a Frank Vogel, dopo sei stagioni con un record di 250-181 regular season e di 31-30 nei playoff.

Decisivi per la promozione i suoi legami con l’ attuale Direttore Generale dei Pacers Kevin Pritchard risalgono ai loro giorni insieme a Portland, dove Pritchard è stato GM dal 2007 al ’10.

Arrivato a Indianapolis nel 2013, sostituendo Brian Shaw partito alla volta di Denver, 51 anni ed ex playmaker di Seattle tutto assist e palle rubate (dall’86 al ’98), McMillan è stato in precedenza head coach dei Portland Trail Blazers dal 2005 al ’12, e prima ancora dei suoi Sonics dal 2000 al ’05: nella prima esperienza riuscì a guidare Seattle ai playoff e nel 2005 vinse anche il titolo della Nothwest Division, approdando poi alle Semifinali di Conference (2-4 vs San Antonio); nella seconda ottenne buoni risultati in regular season e presenze ai playoff (2009,2010 e 2011). Gli infortuni e la sfortuna di quei Blazers (Brandon Roy e Greg Oden i casi più lampanti) non gli permisero però di competere per il titolo nonostante tutti gli anni le premesse fossero buone.

McMillan è stato anche scelto da coach Krzyzewski per far parte del suo staff nella Nazionale americana. Con gli Usa ha partecipato ai mondiali del 2006, alle Olimpiadi del 2008 e del 2012, dove in entrambe conquistò la medaglia d’oro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy