Un errore di Joey Crawford che poteva costare le Finals 2013: per fortuna che Duncan sbagliò!

Un errore di Joey Crawford che poteva costare le Finals 2013: per fortuna che Duncan sbagliò!

Joey Craword, ex fischietto NBA, racconta una sua bizzarra vicenda durante le Finals 2013 ai microfoni di ESPN.

Joey Crawford, arbitro storico della pallacanestro NBA che ha da poco annunciato il suo ritiro, sarà sempre legato ai San Antonio Spurs per una scellerata espulsione a Tim Duncan. Ma c’è un altro particolare della sua bizzarra carriera…

Crawford, la cui carriera da ufficiale di campo è giunta anzitempo al termine questa stagione a causa di un infortunio al ginocchio, si è reso protagonista, ai microfoni di ESPN, di una chiacchierata riguardante i suoi 39 anni trascorsi nella lega oltreoceano. Nonostante ci fossero parecchie notizie interessanti nell’intervista, il fatto più intrigante è risultato l’essere stato multato per un lapsus durante le NBA Finals del 2013 tra Spurs e Heat.

Fortunatamente, non è stato un episodio tale da decidere il destino della serie.

Nessun uomo, donna o bambino scorderà il tiro di Ray Allen per il pareggio in gara sei durante gli ultimi secondi di partita. Due giorni dopo i Miami Heat di LeBron James vinsero il campionato con il punteggio di 103-100. Joey Crawford, però, non dimenticherà mai quello che successe nel momento seguente al tiro di “He Got Game”.

“Sto guardando Duke Callahan mentre consegna il pallone per la rimessa. Dopo qualche secondo Allen prende e segna da 3 punti. Duke mi dice: “Voglio rivedere all’Istant Replay se il tiro è da due o da tre”. Io gli chiesi il perché, dato che i piedi erano chiaramente dietro l’arco. Lui però voleva esserne certo. Così andiamo al tavolo per ricontrollare il tutto e mentre lo facciamo Duncan torna in campo, nonostante non si potesse fare nel corso del Replay. Fortunatamente non ha segnato nell’azione successiva”.

Se Duncan avesse segnato il tiro a 5.2 secondi prima dell’over-time, Crawford e co. sarebbero stati coinvolti in qualcosa di molto più importante di perdere una semplice parte del loro stipendio. Sarebbero stati ricordati come motivo principale della sconfitta degli Heat.

La ESPN ha anche chiesto al ex fischietto come sia stato arbitrare durante uno di questi momenti. Crawford ha risposto dicendo che lui avrebbe probabilmente apprezzato il tiro di Ray Allen ma non potette a causa della divisa che indossava.

“Questi sono i miei rimpianti: un arbitro non può mai apprezzare le gesta dei giocatori a causa del lavoro che sta svolgendo. Adesso, ripensando al tiro di Ray Allen, lo apprezzerei volentieri”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy