Under Armour perde 600 milioni di dollari a causa delle Curry 3

Under Armour perde 600 milioni di dollari a causa delle Curry 3

Le ultime Under Armour targate Curry non soddisfano le aspettative di mercato, le scarpe restano in magazzino e il prezzo è aumentato.

Commenta per primo!

Under Armour ha visto le sue azioni precipitare del 4% (600 milioni di dollari) dopo che l’amministratore delegato di Foot Locker ha dichiarato che le vendite dell’ultimo modello di scarpe Stephen Curry non stavano andando come previsto. “Ci è voluto più tempo per incidere sul mercato rispetto ai modelli precedenti” ha affermato ai microfoni di ESPN Dick Johnson, direttore esecutivo della nota catena di abbigliamento sportivo. Stephen Curry è l’atleta di punta di Under Armour, anche se i suoi prodotti rappresentano solo il 5% del business (circa 200 milioni di dollari).

Johnson ha aggiunto che in generale le vendite delle calzature da basket sono diminuite, anche se ha sottolineato che le Curry 2, le Curry 2.5 e la linea Kyrie Irving della Nike sono delle eccezioni. Per questo motivo è ottimista e ritiene che sia ancora presto per giudicare la linea Curry 3, in vendita da appena un mese. Per il momento, Under Armour non ha voluto rilasciare dichiarazioni, ma le Curry 3 sono già aumentate di prezzo, superando anche quelli delle versioni precedenti; inoltre, per ora, si tratta di un modello di scarpe alte, meno popolari rispetto a quelle basse.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy