Western Conference, il pagellone del mercato

Western Conference, il pagellone del mercato

Commenta per primo!

tinypic.com
NEW ORLEANS PELICANS – 8,5 I pellicani aprono col botto. In attesa di capire il futuro di Eric Gordon, i Pelicans piazzano due colpi sensazionali. Da Philadelphia arriva Jrue Holiday, grande pointguard con vista All-Star, per una New Orleans che non vede una cabina di regia di un certo livello dai tempi di un certo Chris Paul (senza nulla voler togliere al pur ottimo Greivis Vasquez). Da Sacramento invece approda in Louisiana il bad boy Tyreke Evans, in cerca di riscatto. Gli innesti di Morrow e Stiemsma completano la panchina. HOUSTON ROCKETS – 8 I Rockets vogliono tornare ai vecchi fasti, e per farlo si affidano ai muscoli dell’uomo più contestato del panorama cestistico americano, Dwight Howard. L’approdo dell’ex gialloviola nel Texas consente ai razzi di affiancare un’altra superstar al fianco di James Harden. Assieme a DH12 arrivano pure Casspi e Reggie Williams, ai quali si aggiunge l’ennesimo romantico ritorno di Marcus Camby. Attorno a loro, tanti giovani promettenti. MINNESOTA TIMBERWOLVES – 7,5 Buon mercato quello dei Wolves, soprattutto con l’arrivo di Kevin Martin, che porta esperienza e pericolosità offensiva. Brewer e Budinger vanno a spartirsi i posti in ala piccola, e Turiaf va a dare sostanza sotto le plance. Il dubbio vero rimane la permanenza di Pekovic. GOLDEN STATE WARRIORS – 7 Iguodala è un bel colpo, assieme alla presa di Speights. Con la firma romantica di Jermaine O’Neal e quella di Douglas la squadra è al completo. LOS ANGELES CLIPPERS – 7 Il vero colpo di mercato targato Clippers si chiama Doc Rivers, che va ad occupare la seggiola di head coach. Assieme a lui approdano alla sponda biancorossa di Los Angeles Darren Collison, JJ Redick e Jared Dudley. Decisiva la permanenza di Paul. PORTLAND TRAIL BLAZERS – 7 Presi Robin Lopez e Thomas Robinson per rinforzare il pacchetto lunghi, Dorell Wright darà una mano con la sua perimetralità, Earl Watson porta esperienza. DENVER NUGGETS – 6,5 Forse meritano un voto più alto, ma la perdite di Iguodala, coach Karl e Koufos potrebbero essere più importanti di quello che sembrano. Tuttavia, ci sono stati gli arrivi eccellenti di Nate Robinson e J.J. Hickson, e assieme a loro Randy Foye e Darrell Arthur. Quanto peseranno gli addii? SACRAMENTO KINGS – 6,5 Discreto il mercato Kings, con gli acquisti di Vasquez e Mbah, e soprattutto la firma di Landry. Da registrare la partenza di Tyreke Evans.

SAN ANTONIO SPURS – 6 Perso Gary Neal gli Spurs sono andati a firmare Marco Belinelli, mentre alla partenza di Blair a San Antonio rispondono con l’arrivo di Pendergraph.

DALLAS MAVERICKS – 5,5 Oltre a Monta Ellis, molta nebbia. Prese quattro point guard in un solo mercato (Harris – Larkin – Calderon – Mekel) e oltre a loro anche DaJuan Blair. UTAH JAZZ – 5 Non un gran mercato quello dei Jazz, tuttavia difficile era trattenere Jefferson, Millsap e Mo Williams. Si sono appioppati i contratti di Biedrins e Jefferson in cambio di scelte future. PHOENIX SUNS – 5 I Suns stanno puntando Eric Gordon, ma fin’ora in Arizona il mercato è di livello insufficente. Bledsoe e Butler vanno a sistemarsi in posizioni già ben coperte, Gerald Green e Miles Plumlee non bastano a tappare le falle.

philly.com
LOS ANGELES LAKERS – 4,5 Perdere Howard così è una brutta tegola, anche se il rapporto tra DH e la tifoseria si era incrinato. Firmati buoni giocatori (Nick Young, Kaman, Wesley Johnson), ma si aspetta un anno di sofferenza per i gialloviola. OKLAHOMA CITY THUNDER – SV Mercato fermo per i Thunder causa poco Salary Cap disponibile, si punterà sull’esplosione dei giovani (Lamb su tutti). MEMPHIS GRIZZLIES – SV L’arrivo di Kosta Koufos (comunque bell’acquisto) è troppo poco per giudicare il mercato della franchigia del Tennessee, che si è mossa poco.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy