ASG, LaVine rovina la festa a Wiggins e guida Team USA alla vittoria

ASG, LaVine rovina la festa a Wiggins e guida Team USA alla vittoria

Grande spettacolo a Toronto, dove l’All-Star Weekend è iniziato con il classico Rising Star Challenge, che mette di fronte Team USA e Team World composti da giocatori al primo e secondo anno.

Commenta per primo!

 

Team USA @ Team World 157-154

In queste gare la difesa si lascia a casa e ci pensa l’attacco a dominare il gioco. Ne viene fuori una partita piena di triple e schiacciate, regno di LaVine che con 30 punti (e 5 affondate) guiderà gli statunitensi ad una vittoria su Team World del suo compagno ai Timberwolves, e MVP della gara l’anno scorso, Andrew Wiggins, autore di 29 punti. Il #22 è nato proprio a Toronto, sede di questo All Star Weekend, il primo fuori dai confini statunitensi.

Dall’altra parte 30 punti per Porzingis e Mudiay, ma il lettone ha fatto fallo sul -3, mandando così Clarkson in lunetta a chiudere il match. 25 punti per il play dei Lakers, coadiuvato dai 22 del suo compagno di reparto D’Angelo Russell. 23 anche per Booker che all’ultimo ha sostituito Nerlens Noel.

Andrew Wiggins ha commentato così l’incoronazione di LaVine come miglior giocatore della gara: “L’anno scorso l’ho vinto io, oggi è toccato a Zach. L’anno prossimo è il turno di Towns. Back-to-back-to-back”. Sentiremo parlare di questi Timberwolves ancora a lungo…

Team USA: LaVine 30, Parker 12, Towns 18, Clarkson 25, Smart 3, Russell 22, Booker 23, Payton, Okafor 13, Hood 11.
Team World: Wiggins 29, Porzingis 30, Jokic 12, Bogdanovic 6, Mudiay 30 (10 assist), Hezonja 19 (10 rimbalzi, 7 assist), Powell 12 (11 rimbalzi), Neto 2 (9 assist), Capela 12, Lyles 2.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy