Boston cade a Philadelphia, vincono i Raptors

Boston cade a Philadelphia, vincono i Raptors

Commenta per primo!

Raptors (18W-47L) che alla Air Canada Center  battono per 108-98 i Pacers (27W-38L)  in un incontro che li ha visti condurre con ampio margine già all’intervallo (62-48 al 24’) e che hanno gestito nella ripresa. Grande protagonista tra le fila Raptors il brasiliano Leandro Barbosa (29 punti), buone le prove del solito Derozan (16p) e dello spagnolo Calderon (13p e 8 assist), prestazione sottono per il nostro Andrea Bargnani con 8 punti (1/13 totale al tiro). Per i Pacers i migliori in campo sono Granger (25p) e Hanbrough (20p).Sconfitta in quel di Philadelphia per i Boston Celtics (46W-17L)  che vengono superati per 89-86. Partita equilibratissima (49-45 Philadhelpia al 24’) chiusa da un canestro da sotto di Iguodala che ha dato il +5 ai suoi a 13 secondi dalla fine. Per i Sixers (34W-31L) ben sei uomini in doppia cifra per punti realizzati dove spiccano i 14 punti di S. Hawes e E. Brand ed i 13 punti di Iguodala. Tra i Boston Celtics ci sono 18 punti per J.Green e  16 punti del serbo Krstic. I Chicago Bulls (46W-18L) superano nettamente gli Atlanta Hawks (36W-28L) per 94-76 all’United Center di Chicago. Dopo una prima parte di gara equilibrata con all’intervallo Atlanta avanti sul 50-48, i Bulls hanno  preso il largo dalla terza frazione con un parziale a loro favore di 24-10. Per Chicago uomo partita come solito un grande Rose  (34 punti, 6 rimbalzi e 5 assist) e un buon D. Deng con 18 punti realizzati, tra le fila degli Hawks  i migliori realizzatori sono J. Johnson con 16 punti e J.Smith con 15 punti.Continua il buon momento dei New Jersey Nets  (21W-43L) , che nonostante l’assenza di D. Williams, superano tra le mura amiche i Los Angeles Clippers ( 25W-41L) per 102-98. L’incontro era iniziato con il netto dominio dei Clippers che conducevano all’intervallo lungo nettamente sul 51-37, ma i Nets sono riusciti a girare l’incontro a proprio favore con un terzo parziale da 31-16 e far loro la partita nel finale punto a punto. Migliori in campo per i Nets  Farmar e B. Lopez con 24 punti a testa , tra i Clippers ci sono 23 punti per  B.Griffin e C. Kaman. Altra Vittoria abbastanza a sorpresa quella dei Charlotte Bobcats (27W-38L) che in casa propria superano Portland (37W-28L) per 97-92. Blazers che alla fine del terzo quarto conducevano per 70-64, ma i Bobcats hanno rovesciato la partita in proprio favore con un ultima frazione dominata per 33-22. Per i Bobcats uomo partita S. Jackson (29 punti e 10 rimbalzi),  per Portland ci sono 20 punti di W. Matthews e 15 punti per L. Aldridge. In un’altra sfida incrociata tra ovest ed est vincono gli Oklahoma Thunder (41W-23L) sui Detroit Pistons (23W-43L) per 104-94. Partita mai in discussione che a visto sempre avanti i padroni di casa a condurre nel punteggio e nel gioco (55-50 all’intervallo lungo e 86-75 alla fine della terza frazione). Miglior realizzatore della serata manco a dirlo il solito Kevin Durant (24 punti e 9 rimbalzi) seguito da Ibaka con 16 punti e Westbrook con 13 punti per i Thunders. Per i Pistons i migliori sono R. Hamilton (20p) e (T. Prince 15p). Altra vittoria contro pronostico quella dei Golden State Warriors (29W-36L) che tra le mura amiche della Oracle Arena superano gli Orlando Magic (41W-25L) per 123-120. Partita anche questa dai due volti con Orlando ampiamente avanti all’intervallo per 56-42, ma che si è vista lentamente rimontare dai Warriors dalla terza frazione (81-72 al 36’ Magic), per poi essere superata nel finale. Super prestazioni tra i Warriors di M.Ellis (39 punti con 7/9 da tre e 12 assist)  di D. Wright (32 punti con 8/11 da tre), per Orlando il migliore è J. Richardson (30 punti). Continuano la loro marcia serrata  i San Antonio Spurs (53W-12L) che battono , non senza soffrire,  i Sacramento Kings (15W-48L)per 108-103. Infatti gli uomini in viola rimanevano in contatto nel punteggio fin nelle ultime battute del match deciso dalla maggiore classe dei padroni di casa di San Antonio. Per gli Spurs i migliori sono le superstars Tony Parker (27punti) e Manu Ginobili (24 punti) , per i Kings buona prova di squadra con sette uomini in doppia cifra per punti realizzati dove spiccano i 16 punti a referto dell’israeliano O. Caspi. Chiude la ricca serata di match Nba la larghissima vittoria dei Minnesota (17W-50L) sugli Utah Jazz( 34W-32L) per 122-101.  Partita dominata in lungo e largo dai padroni di casa di Minnesota (39-28 al 12’ e 97-72 al 36’) su una Utah molto sottotono. Per Minnesota gli uomini partita sono K. Love con 24 punti e M. Beasley con 23 punti, tra le fila degli Jazz gli unici a salvarsi son G. Hayward (18p) e C. Miles (15p).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy