Denver ‘fulminata’ da Oklahoma: i Thunder dominano e volano sul 2-0

Denver ‘fulminata’ da Oklahoma: i Thunder dominano e volano sul 2-0

 

Cronaca: L’inizio di partita è contratto e si segna pochissimo: Westbrook e Durant provano a dare la scossa mandando a bersaglio due triple, ma Denver rimane a contatto prima grazie al fallo antisportivo di Perkins e poi con un jumper di Gallinari che vale il -3 (10-7). Quella degli ospiti però è solo una fiammata: i Thunder incominciano ad andare a canestro con continuità e piazzano un parziale di 9-2, chiuso dal recupero con schiacciata di Thabo Sefolosha (19-9). Dopo 2’ di confusione e di 0 canestri dal campo, ci pensa James Harden a dare un senso al finale di frazione con 7 punti istantanei che permettono a Oklahoma di chiudere il quarto avanti 31-15.

Nei secondi 12’ i Nuggets provano a rifarsi sotto affidandosi a J.R. Smith che però infila un errore dietro l’altro. A rubare la scena a tutti allora è ancora Harden: la guardia californiana si sente caldissima e sotterra gli avversari con due triple con le quali i Thunder volano a +25 (42-17). Denver tira fuori l’orgoglio e prova a rendere meno pesante il passivo: Harrington si carica sulle spalle la squadra e, ben coadiuvato da Lawson e Felton, riporta fino al -12 (50-38) i Nuggets con due triple e un assist al bacio per la schiacciata di Nene. Denver in recupero? No problem, ci pensa Kevin Durant che segna una tripla senza ritmo che riallontana gli ospiti. I liberi di Westbrook e di Chandler mandano tutti negli spogliatoi per la pausa sul punteggio di 59-44.

Nella ripresa la musica non cambia: i Nuggets vanno da Nene e rosicchiano quale punticino ai Thuder, i quali però prontamente li ricacciano indietro con le giocate di Westbrook e Durant che ristabiliscono il +18 (67-49). Lawson si mette in proprio e produce 5 punti consecutivi ma deve fare i conti con un maestoso Westbrook che gioca con grande intelligenza cestistica e smazza il settimo assist della sua partita per il canestro di Perkins del nuovo +19 (79-60). Nel finale Felton colpisce da tre punti, Martin fa 2/2 dalla linea della carità, Gallinari invece sbaglia entrambi i personali e la frazione termina 81-66.

Nell’ultimo quarto Denver prova a dare un senso alla partita e finalmente inizia a giocare a basket: Harrington continua a rimanere un rebus irrisolto per la difesa di Oklahoma, Felton fa il resto con uno splendido canestro in penetrazione e i Nuggets accorciano fino al -10 (86-76). Purtroppo per gli ospiti è tempo del ‘Kevin Durant show’ e del suo ‘assistente’ Westbrook: l’ala originaria di Washington manda a spasso la difesa avversaria battendola in un 1 vs 5 e nell’azione seguente appoggia a canestro dopo aver recuperato il rimbalzo offensivo. Westbrook contribuisce con due liberi e una tripla e Durant chiude i giochi con la schiacciata che vale il +17 (97-80). Negli ultimi minuti va in scena il garbage time e la partita termina con il layup di Gallinari e il canestro in step back di Harden che fissano il punteggio sul 106-89. Oklahoma quindi si porta avanti 2-0 nella serie, senza aver dovuto faticare particolarmente in questa gara-2. Se Denver vorrà quantomeno avere la possibilità di giocarsi fino alla fine il passaggio del turno, dovrà scendere in campo con tutto un altro atteggiamento al Pepsi Center.

MVP: Per non dare la palma del migliore in campo sempre a Durant o a Westbrook, stavolta la assegniamo a James Harden che si è fatto trovare prontissimo quando è stato chiamato in causa e ha letteralmente fatto impazzire la difesa di Denver con 14 punti in 12’ di gioco nel primo tempo.

Tabellino

Oklahoma City Thunder: Durant 23 pt, 5 rim e 5 ass, Ibaka 12 pt e 12 rim, Perkins 7 pt e 11 rim, Sefolosha 6 pt, Westbrook 21 pt e 7 rim, Collison 10 pt e 8 rim, Harden 18 pt e 5 rim, Mohammed, Maynor 3 pt e 5 ass, Cook 6 pt e 5 rim, Ivey n.e., Robinson n.e. Allenatore: George Karl.

Denver Nuggets: Gallinari 7 pt, Martin 7 pt e 6 rim, Nene 16 pt e 9 rim, Chandler 4 pt, Lawson 20 pt, Felton 16 pt, Smith 2 pt, Andersen, Harrington 15 pt, Koufos 2 pt, Forbes, Mozgov n.e. Allenatore: Scott Brooks.

Percentuali al tiro: Thunder: 36/82 (43,9%) T2 – 10/30 (33,3%) T3 – 24/28 (85,7%) TL. Nuggets: 27/69 (39,1%) T2 – 7/16 (43,8%) T3 – 28/37 (75,7%) TL.

Parziali: 15-31, 29-28, 22-22, 23-25.

Massimo vantaggio: Thunder 26 – Nuggets n/d

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy