Finale NBA: I Mavericks trionfano in gara 6 e Nowitzki alza il trofeo!

Finale NBA: I Mavericks trionfano in gara 6 e Nowitzki alza il trofeo!

Commenta per primo!

Il passato non esiste più: il Larry O’Brien Trophy lo alza Dirk Nowitzki.

Finalmente. I Dallas Mavericks cancellano l’ombra sinistra del ricordo delle NBA Finals 2006 vincendo in maniera quasi speculare a quanto avvenuto cinque anni fa, quando Miami rimontò dal 2-0 per andare a vincere il primo titolo della franchigia sul 4-2, espugnando l’American Airlines Center. Quel giorno la tripla di Terry si infranse sul ferro e consentì a Wade di alzare il Larry O’Brien Trophy; cinque anni dopo è proprio il Jet a trascinare i suoi, orfani di un Dirk Nowitzki rimasto fuori dalla partita per tutti i primi 24′ (3 punti con un terribile 1/12 dal campo per il tedesco nel primo tempo), alla vittoria del primo anello NBA targato Mavericks. Nessun Mavs era mai arrivato a queste Finals con un anello al dito: è la prima volta per Jason Kidd, veterano play 38enne che è riuscito nell’arduo compito di limitare, a larghi tratti, Wade e LeBron; è la prima volta per Shawn Marion, 33enne che ha fatto del “run&gun” il suo stile di vita sui 28 metri del campo di gioco e che ha svolto un ruolo decisivo nelle Finals a livello realizzativo, sfruttando gli spazi creati dalla sola presenza del #41; è la prima volta per lo stesso Jet, che ormai è prossimo alla soglia dei 34 anni e infine è la prima volta per il serbo Peja Stojakovic, che ha spento le 34 candeline lo scorso giovedì e ha festeggiato con il primo anello in carriera. Pur essendo panchinato per ragioni di accoppiamenti difensivi per quasi tutta la serie finale, il nativo di Belgrado è stato un fattore, specialmente nei primi due turni, contro Portland e i Lakers.

Dall’altra parte ci sono LeBron James, Wade e gli Heat, che speravano di bissare l’impresa del 2006 puntando sull’enorme talento delle loro individualità. Purtroppo per Miami, stavolta la squadra più vera e più unita ha prevalso sulla somma dei singoli talenti e i Mavericks hanno tagliato lo striscione del traguardo per la prima volta nella storia della franchigia. LeBron è giovane e potrà rifarsi negli anni a venire; siamo sicuri che la sconfitta lo renderà più forte, più maturo e più preparato ad affrontare i più grandi palcoscenici del basket mondiale con la convinzione che solo i migliori hanno. A partire dall’anno prossimo, però. Oggi la festa è tutta in Texas…e a Wurzburg.

 

 

Miami Heat – Dallas Mavericks 95-105 (27-32; 51-53; 72-81)

 

I DALLAS MAVERICKS VINCONO LA SERIE 4-2

 

DALLAS: Terry 27 (11/16, 3/7 da 3, 2/4 tl), Nowitzki 21, Barea 15, Marion 12, Kidd e Stevenson 9,  Chandler 5, Mahinmi 4, Cardinal 3; rimbalzi: Nowitzki 11, Chandler e Marion 8; assist: Kidd 8, Barea 5, Terry 2
MIAMI: James 21 (9/15, 2/5 da 3, ¼ tl), Bosh 19, Chalmers 18, Wade 17, Haslem 11, House 9; rimbalzi: Haslem 9, Wade e Bosh 8; assist: Chalmers 7, Wade e James 6

 

MVP delle Finals: Dirk Nowitzki

MVP di Gara-6: Jason Terry

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy