I Bulls fanno 60, crollo Lakers, sorpasso Heat sui Celtics

I Bulls fanno 60, crollo Lakers, sorpasso Heat sui Celtics

Partita in equilibrio fino a metà primo quarto, poi Rose crea il primo strappo portando i Bulls a +8 al 12’ (24-32). I Bulls toccano anche la doppia cifra di vantaggio nel secondo periodo, ma un parzialone targato Nelson-Richardson riporta Orlando davanti (50-49 al 24’). L’equilibrio prosegue anche nel terzo quarto (77-80 al 36’) e viene spezzato solo nel finale dai liberi di Boozer e Rose. Il tiro finale di Nelson per portare la partita all’overtime arriva fuori tempo e i Bulls possono festeggiare così la vittoria numero 60.

 

(Luca Antonelli)

Los Angeles Lakers-Oklahoma City Thunder 106-120

Clamorosa sconfitta casalinga dei Lakers (55-25) contro i City Thunder (54-26). Nonostante Kobe (31 punti) e Gasol (26 punti) i Lakers perdono la quinta partita di fila (prima volta che accade dall’arrivo a Los Angeles di Pau Gasol) contro gli Oklahoma City Thunder (alla quarta vittoria di fila) di Durant (31 punti) e Westbrook (26 punti). I gialloviola vengono così raggiunti in classifica da Dallas e hanno una sola vittoria di vantaggio su Oklahoma City.

I Thunder dominano l’inizio di partita portandosi anche a +12 al 19’ (44-56) grazie ai 9 di Harden e ai 16 nel solo primo quarto di Westbrook, ma con Bryant e Gasol i gialloviola si avvicinano all’intervallo (64-66). L’equilibrio nel match prosegue fino al 45’ col canestro e fallo di Bryant (104-103), poi i Thunder piazzano un parziale 2-17 con Westbrook e Durant e ammazzano la partita (106-120 al 48’).

(Luca Antonelli)

Miami Heat-Boston Celtics 100-77

I Miami Heat (56-24) battono all’American Airlines Arena i Boston Celtics (55-25) e si portano così al secondo posto nella Eastern Conference. Grandi prestazioni per tutti i giocatori degli Heat, con il solito James top scorer (27 punti). Per i Celtics, invece, bene solo Pierce (24 punti) e Garnett (21 punti).

Boston parte più forte andando subito sopra di 8, ma Wade e James rimontano già a fine primo quarto (21-22 al 12’). Gli Heat, poi, fuggono a metà secondo quarto e chiudono il primo tempo sopra 47-40. I Celtics nella ripresa scompaiono dal campo e Miami prende il largo (74-59 al 36’, 100-77 al 48’ con i Celtics a secco di canestri per gli ultimi 3’ e 30”) e guadagna il secondo posto nella Eastern Conference

(Luca Antonelli)

Charlotte Bobcats-Detroit Pistons 101-112

I Charlotte Bobcats (32-48) proseguono nella loro striscia negativa (sesta sconfitta di fila) e perdono tra le mura amiche contro i Detroit Pistons (29-51), alla terza vittoria consecutiva. Ottime le prove di Stuckey (24 punti e 11 assist partendo dalla panchina) per i Pistons e della coppia Henderson (21 punti)-Augustin (14 punti e 14 assist) per i Bobcats.

Incredibile primo quarto per i Bobcats che chiudono sopra 40-25 grazie a 16 punti di Diaw, ma già a fine primo tempo i Pistons si riavvicinano grazie a Stuckey e Maxiell (59-50 al 24’). I Pistons completano la strepitosa rimonta al 31’ con una schiacciata di Wilcox (70-71), poi lo stesso Wilcox, in coppia con Stuckey, fissa il punteggio al 36’ sul 78-84. Detroit continua a segnare nel quarto quarto e i Bobcats non riescono a rientrare in partita. Finisce 101-112 per i Pistons.

(Luca Antonelli)

Dallas Mavericks-Phoenix Suns 115-90

Vittoria facile e molto importante per I Mavs(55-25) che agguantano I Lakers al secondo posto a Ovest.

Per Dallas c’è l importante ritorno del “vecchio” Kid,mentre per Phoenix c’è solo una pessima serata al tiro,2/20 da tre e 18/33 dalla lunette.

Dopo il primo quarto Dallas è in vantaggio di 19 punti,fino ad arrivare a meno 26 a fine primo tempo.

Tabellini:

Dallas: Nowitzki 19 (7/11, 5/5 tl), Marion 18, Stokajovic e Terry 17, Barea 15. Rimbalzi: Chandler 12. Assist: Kidd 7.?Phoenix: Gortat 15 (6/10, 0/2, 3/7 tl), Dudley e Warrick 11. Rimbalzi: ?Gortat 9. Assist: Nash 9.

Indiana Pacers-New York Kniks 109-110

Settima vittoria consecutiva per New York,che batte sulla sirena Indiana e conquista il sesto posto a Est  scavalcando Philadelphia.

Ci pensa ovviamente Melo a siglare il canestro della vittoria e a difendere sull ultimo assalto di Indiana.

Assente di lusso Stoudamire,ma le seconde linee non lo fanno rimpiangere.

I pacers non sono invece riusciti a mantenere il vantaggio di 6 punti che avevano a meno 3 dal termine.

Tabellini:

Indiana: Granger 20 (3/14, 4/7, 2/2 tl), Hibbert 19, Collison 16, Hansbrough e Dunleavy 14. Rimbalzi: Hibbert 10. Assist: Collison 5.?New York: Anthony 34 (5/15, 6/13, 6/8 tl), Billups 21, Douglas 14, Sha. Williams 11. Rimbalzi: Fields 7. Assist: Billups 7.

Golden State Warriors-Sacramento Kings 103-104

I Kings(24-56) vincono la tredicesima partita esterna,grazie sopratutto a DeMarcus Cousins che per una sera gioca a Boxe e stende prima Ellis,mandandolo al tappeto con una forte gomitata in testa e poi Lee,rompendogli il labbro.

Ci pensa alla fine Thornton a segnare gli ultimi 8 punti decisivi per la vittoria finale.

Tabellini:

Golden State: Curry 27 (8/11, 3/6, 2/2 tl), Lee 24, Wright 19, Udoh 10. Rimbalzi: Lee 14. Assist: Curry 8.

Sacramento: Thornton 21 (7/13, 0/4, 7/9 tl), Cousins 15, Evans, Udrih e Thompson 14, Greene 10. Rimbalzi: Dalembert 14. Assist: Udrih 6.

Charlotte Bobcats-Detroit Pistons 101-112

Una partita dale 2 facce,il primo quarto finisce 40-25 per Charlotte,che poi viene sotterrata dalla trionfale rimonta dei Pistons,grazie sopratutto ai 68 punti dalla panchina.

Notizia interessante:il nuovo proprietario dei Pistons è Tom Gores

Tabellini:

Charlotte: Henderson 21 (6/12, 2/5, 3/4 tl), Diaw 20, Brown 19, Augustin 14, Cunningham 10. Rimbalzi: Brown 7. Assist: Augustin 14.?Detroit: Stuckey 24 (6/13, 2/5, 6/8 tl), Villanueva 20, Wilcox 14, Hamilton 11, Monroe e Maxiell 10. Rimbalzi: Monroe 9. Assist: Stuckey 11.

Memphis Grizzlies-New Orleans Hornets 111-89

Gli Hornets (46-34) vogliono vincere per cercare di ottenere la sesta posizione ad Ovest,ma si trovano ad affrontare Memphis(46-34),ben disposta in campo e che riesce a fare la differenza sotto canestro con Gasole Randolph.

Per gli Hornets parte bene Belinelli che mette a referto 16 punti ne primo tempo,18 a fine gara.

Paul non ingrana,finirà a 0 punti,prima volta della sua carriera e 10assist.

La gara non ha una svolta e ai Grizzlies va benissimo,dato che riesce sempre a concretizzare grazie ai lunghi in attacco.

La gara finisce quando nell ultimo quarto un vantaggio di 25 punti distanzia le 2 squadre.

Tabellini:

Memphis: Mayo 18 (4/6, 2/6), Gasol 16. Rimbalzi: Haddadi, Gasol 7. Assist: Randolph 6. ?New Orleans: BELINELLI 18 (3/3 da due, 4/9 da tre, 0/2 ai liberi), 2 rimbalzi, 3 assist in 28’. Rimbalzi: Okafor 7. Assist: Paul 10.

Toronto Raptors-New Jersey Nets 99-92

Toronto vince lasciando fuori quasi tutti il quintetto,oltre a Bargnani mancano Barbosa e Calderon,mentre per I Nets gli assenti sono Deron Williams,Humphries e Morrow.

Le squadre sono già in Vacanza e la partita non dice niente,degna di nota solo la doppia doppia di Lopez(35punti e 11 rimbalzi).

Toronto: Bayless 19, DeRozan 18, Davis 18, J. Johnson 18. Rimbalzi: Evans 15. Assist: J. Johnson 6. ?New Jersey: Lopez 35 (12/21, 11/14 tl), Vujacic 19. Rimbalzi: Lopez 11. Assist: Farmar 7.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy