Mavs: è la volta buona? Il primo ostacolo sono i Blazers

Mavs: è la volta buona? Il primo ostacolo sono i Blazers

Commenta per primo!

Compito della squadra di Rick Carlisle sarà scacciare gli spettri degli anni passati, ma l’impresa sarà tutt’altro che facile. Colpo tremendo alle speranze di titolo dei Mavs è stato l’infortunio occorso a Caron Butler nei primi giorni dell’anno: per lui rottura del tendine rotuleo e tanti mesi di stop. L’esterno ex Wizards potrebbe tornare soltanto in caso di un’eventuale semifinale di conference.

Ma prima ci sono i Trail Blazers, una squadra giovane, competitiva, e con le pedine giuste al posto giusto per provarci. Un peccato è la carriera martoriata dagli infortuni di Greg Oden, il centrone prima scelta del draft 2007 che è riuscito, in quattro stagioni, soltanto tredici partite in NBA a causa dei ripetuti interventi alle ginocchia. Batum, Miller, Aldridge, Matthews, Fernandez, con Roy come sesto uomo, Camby come “cinque” rimbalzista e con l’imprevedibilità, l’energia e la difesa di Gerald Wallace: Portland farebbe paura a chiunque. Gli accoppiamenti probabilmente sono dalla parte dei Blazers: Gerald Wallace ha stazza e atletismo per difendere su Nowitzki, mentre Dallas probabilmente non ha una risposta difensiva a LaMarcus Aldridge, su cui dovrà difendere lo stesso Nowitzki, a meno di chiedere uno sforzo supplementare, in termini di agilità, a Tyson Chandler.

 

La chiave: tutto dipenderà da come Dallas riuscirà a difendere di squadra e a limitare non tanto Aldridge, quanto il “supporting cast”: subire troppe incursioni dei vari Batum, Miller, Matthews, Fernandez, Roy e Wallace può essere molto più dannoso di eventuali gite oltre i 35 di Aldridge. L’uomo che può cambiare la serie è sicuramente Gerald Wallace: la sua difesa e la sua aggressività potrebbe dare molto fastidio al tedesco, che comunque ha l’esperienza necessaria per trascinare la sua squadra alle semifinali di conference. Fattore importantissimo sarà la fame di titolo dei Mavericks, che possono contare sulla voglia di vincere anche di Jason Kidd, il quale, ormai a fine carriera, non ha ancora potuto mettere le mani sul Larry O’Brien Trophy. Dallas resta favorita, ma non sarà facile.

 

Pronostico: Dallas Mavericks – Portland Trail Blazers 4-3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy