Miami sbanca Boston ed è a un passo dalla finale ad Est

Miami sbanca Boston ed è a un passo dalla finale ad Est

Commenta per primo!

 Con questa vittoria gli uomini della Florida fanno un grosso passo avanti verso la finale, e già nel prossimo turno casalingo potranno cercare di mandare in archivio la serie. Per i Boston, invece, amara sconfitta visto che i verdi hanno sempre condotto il punteggio nei tempi regolamentari cercando più volte senza successo lo strappo vincente, per poi essere spazzati via dall’impeto degli Heat nell’extra-time. L’amarezza è ancora maggiore se si pensa che al termine dei tempi regolamentari i Celtics hanno avuto il tiro della vittoria, ma lo hanno fallito con Paul Pierce, comunque il migliore uomo in campo per i padroni di casa. Se si va a dare una rapida lettura ai dati della partita ci sua accorge che le squadre hanno avuto in linea di massima le stesse percentuali al tiro (43% per i Celtics, 44% per gli Heat), ma ciò che fatto la differenza in questa gara 4 è stato il netto dominio a rimbalzo dei rossoneri, che hanno catturato la bellezza di 45 rimbalzi (10 in attacco) rispetto ai 28 (solo 3 in attacco) di Boston. Grande protagonista della vittoria degli Heat è stato il trio delle meraviglie James-Bosh-Wade, i quali alla fine hanno sfiorato una tripla doppia doppia in punti ed in rimbalzi. Alla fine infatti il tabellino di James recitava 35 punti e 14 rimbalzi, quello di Bosh 20 punti e 12 rimbalzi e quello di Wade 28 punti con “soli” 9 rimbalzi.

Boston ha una partenza a razzo e dopo 2 minuti di gioco si porta a condurre sul 9-2, Miami non si scompone e con un canestro da sotto di Bosh impatta sul 11-11 al 5’.Boston prova una nuova fuga con un break di 8-0 (19-11 al 7’), ma ancora una volta gli Heat ricuciono lo strappo (23-22 al 10’). Il primo quarto si chiude con Boston avanti sul 31-28. Nel secondo quarto il copione non cambia, anzi i Celtics hanno un buon impatto dalle seconde linee e trovano il vantaggio in doppia cifra sul 42-31 al 16’. Miami, però con un contro break di 9-1 ritorna sul -3 (43-40 al 19’). Si va all’intervallo lungo con gli uomini di Rivers che mantengono le tre lunghezze di vantaggio sul 53-50. Ad inizio della ripresa Miami con due canestri in fila di Bosh e uno di Wade mette per la prima volta la testa avanti (59-63 al 29’), ma in questo frangente della partita è Boston che fa un contro break di 14-2 e si porta sul +8 (73-65 al 35’). La terza frazione si chiude con i verdi avanti di 4 lunghezze sul 73-69. Nella prima parte dell’ ultimo quarto Boston conduce sempre nel punteggio fino al sorpasso degli Heat sul 76-77 al 42’. Da qui in avanti la partita sarà un entusiasmante punto a punto: Allen va segno da tre (84-81), Lebron risponde con una tripla (84-84) ed un canestro da due (84-86), Pierce pareggia a quota 86 quando sul conometro della partita mancano 41 secondi abbondanti. James perde palla a 19 secondi dal termine, Boston ha la grande occasione per far sua la partita, ma Pierce con un tiro in allontanamento la fallisce sulla sirena. Nei supplementari Boston crolla, segna solo la miseria di 4 punti, e Miami trascinata dal trio delle meraviglie fa sua la contesa.

Boston Celtics – Miami Heat 90-98 d.t.s

Boston Celtics: Pierce 27, Allen 17, Rondo 10, West 10, J. O’Neal 8, Garnett 7 + 10r, J. Green 7, G. Davis 4

Miami Heat: James 35, Wade 28, Bosh 20, J. Anthony 4, Bibby 4, M. Chalmers 3, J. Jones 2, Ilgauskas 2

Uomo partita: Lebron James.

Chiave della partita: La grande serata del trio magico degli Heat e lo strapotere a rimbalzo dei rossoneri.

Prossima gara: gara 5 Miami Mercoledi 11 Maggio

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy