NBA Christmas: James Harden stratosferico! I Houston Rockets prevalgono su OKC

NBA Christmas: James Harden stratosferico! I Houston Rockets prevalgono su OKC

Prova incredibile di James Harden che segna 41 punti e guida Houston ad una preziosissima vittoria sui Thunder.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Houston Rockets – Starting Five:  House JR, Tucker, Capela, Gordon, Harden.

Oklahoma City Thunder – Starting Five:  George, Grant, Adams, Ferguson, Westbrook.

I protagonisti più attesi non si fanno attendere. I primi 4 punti della partita sono opera di Paul George da una parte e James Harden dall’altra, subito al centro del gioco. Ritmi alti sin dai primi secondi, con buone azioni ma anche molti errori. Westbrook è ispirato e cerca di mettere in ritmo i compagni. Paul George conferma il suo ottimo stato di forma, scegliendo spesso in maniera egregia cosa fare in attacco. Harden dall’altra parte è ben aiutato da Gordon e Capela. La guardia non si tira mai indietro quando c’è da prendersi conclusioni dall’arco e il lungo è un osso duro per Steven Adams, in una sfida dai grandi muscoli. Fa il suo esordio per i Rockets anche Austin Rivers, sbarcato in Texas da pochi giorni e già in campo. Steven Adams è il protagonista del finale di quarto. Il lungo di OKC è un super difensore e lo dimostra su James Harden, rispedito al mittente con l’aiuto di Russell Westbrook e in attacco mostra ottimi fondamentali in post basso.

Gerald Green apre alla grande il secondo quarto. Gioco da 4 punti per il veterano NBA e nuovo sorpasso Rockets. Continui capovolgimenti di fronte e ritmo altissimo in questo secondo quarto. Positivi Schröder e Noel dalla panchina per OKC. Westbrook si innervosisce a causa di alcuni mancati fischi e viene colpito da un tecnico da parte dei fischietti.  Clint Capela è uno show nel pitturato. Il lungo dei Rockets domina con cifre paurose, in doppia doppia già dalla fine del primo quarto. Paul George tira male ma è un difensore di livello altissimo contro una superstar come James Harden. I Rockets vanno a corrente alternata mentre OKC è più costante. Si va all’intervallo lungo con la squadra di Billy Donovan avanti di 8 lunghezze.

La scossa per i padroni di casa arriva da chi non ti aspetti. House gioca con grande convinzione, segna da 3, va forte a rimbalzo e in un amen i Rockets si ritrovano a -2, con OKC costretta a fermare il gioco. Partita molto divertente quella tra Rockets e OKC, con ritmi altissimi e attacchi che corrono ad altissima velocità da una parte all’altra del campo. Harden si scalda in questo terzo quarto, toccando quota 30 punti segnati con ancora più di 20 minuti da giocare nella partita. L’equilibrio regna sovrano, Houston è riuscita a fermare OKC in un paio di tentativi di fuga ed ora sembra avere l’inerzia dalla sua parte. Il finale di quarto è una sfida spettacolo tra James Harden e Paul George. Entrambi giocano una pallacanestro di livello eccelso con statistiche personali impressionanti. 37 punti per il barba, 23 punti e 12 rimbalzi per l’ex Pacers, con ancora 12 minuti da giocare.

Ultimo quarto che inizia con le stelle in panchina a riposare. Protagonisti inaspettati come Schröder e Green. Eric Gordon, che fin qui ha tirato con percentuali pessime, segna un paio di canestri in fila, ossigeno per i Rockets che restano attaccati alla partita. Il Pick and Roll Harden-Capella manda in crisi OKC. I due alternano canestri e assist e fanno volare Houston sul +5 con il pubblico in delirio a 6 minuti dal termine. Incredibile come OKC abbia dominato per 3/4 partita e si ritrovi sotto di 10 lunghezze nel finale. Austin Rivers segna 2 triple di grandissima importanza che fanno scappare Houston. Oklahoma è stordita e accusa il colpo. Paul George però non ci sta e non vuole mollare. L’ex Pacers segna da 3 per il -4 a meno di 2 minuti dal termine. Sempre PG fa 2 su 2 ai liberi per il -2. Ci pensa però il solito James Harden a sistemare una situazione che stava diventando scomoda per i Rockets. Harden segna in penetrazione un super canestro che vale il +4 per i padroni di casa a 20 secondi dal termine. Il libero finale di Rivers sigilla la vittoria dei Rockets, clamorosa vedendo l’andamento dell’incontro nei primi due quarti.

Oklahoma City Thunder @ Houston Rockets 109-113 (22-22, 60-52, 88-86)

MVP BasketInside: James Harden. Che partita per il barba. 41 punti e quella sensazione nell’arena che può segnare dove, quando e come vuole. Paul George difende in modo straordinario su di lui, ma Harden è probabilmente il miglior giocatore 1 vs 1 di questa lega. Fear the beard.

Houston Rockets: Gordon 17, Harden 41, Tucker 11, Capela 16 (23 rimbalzi), House 9, Green 7, Nene 2, Rivers 10.

Oklahoma City Thunder: Westbrook 21, George 28, Adams 17, Ferguson 8, Grant 15, Schröder 10, Diallo 6, Noel 2, Patterson 2, Nader.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy