NBA Playoffs, Eastern Conf. Finals, Gara 6 – Big Three straripanti: i Cavs conquistano le Finals

I Cleveland Cavaliers vincono agevolmente sul campo dei Toronto Raptors grazie ad un prestazione ottimale del trio James-Irving-Love. Per la truppa di coach Lue sarà le seconda apparizione consecutiva nelle Finals, la sesta per LeBron.

La soluzione dell’enigma arriva in Canada. Già, perché dopo cinque partite che avevano visto sempre prevalere la squadra di casa, proprio nella sesta e decisiva sfida arriva il primo successo esterno, quello che conduce i Cleveland Cavaliers alla loro seconda finale consecutiva, la sesta per LeBron James, ottavo giocatore ogni epoca a riuscire in tale impresa. Toronto lotta, prova a non cedere nemmeno quando la logica lo suggerirebbe ma, alla fine, deve chinare il capo di fronte a dei Cavs quasi perfetti, che avranno pure delle lacune ma che potranno, certamente, giocarsi le proprie carte per la conquista dell’anello.

Inizio di partita tutto appannaggio dei Cavs grazie ad un LeBron efficiente come non mai, sia dal pitturato che dalla linea del tiro da tre punti; se il leader mostra la strada, i compagni lo seguono con Love, Irving e J.R. Smith anch’essi molto attivi e precisi nel colpire la difesa dei Raptors in qualsivoglia modo. Il primo tempo dei canadesi è letteralmente da incubo: 2/12 dalla linea del tiro da tre punti, un delitto nell’NBA moderna; lo stesso non può dirsi dei Cavs che chiudono la prima frazione con un clamoroso 10/15 da oltre l’arco, statistica utile a creare il primo solco tra le due squadre.

Nel terzo quarto la musica non cambia: LeBron continua a produrre punti sia personalmente che coinvolgendo i compagni e la truppa di coach Lue comincia a sentire odore di Finals; Toronto, però, non vuole mollare la presa senza lottare e, con un incredibile Kyle Lowry, che martella di triple il canestro avversario, riesce a tornare ad una decina di punti di svantaggio risvegliando un Air Canada Center sopito. A rimettere tutto in sesto ci pensa Irving che chiude i giochi con le solite magie di ball-handling e lay-up impossibili. La sfida non ha più molto da dire: i Big Three combinano per 83 punti in tre e, con il 113-87 finale, Cleveland vola alle Finals 2016.

Cleveland Cavaliers @ Toronto Raptors 113-87 (31-25, 55-41, 86-74)

Cavs: James 33 (11 rimbalzi), Love 20 (12 rimbalzi), Thompson 2, Smith 15, Irving 30, Frye 6, Jefferson 3, Shumpert, Dellavedova 4, Jones J., Jones D.

Raptors: Carroll 7, Scola, Biyombo 4, DeRozan 20, Lowry 35, Patterson 9, Valanciunas 6, Joseph 2, Ross, Johnson 2, Powell 2, Wright, Thompson.

Key Stat: clamoroso il 55% scarso con il quale i Cavs tirano dalla linea del tiro da tre punti. Non possono opporsi i Raptors con un misero 32%.

MVP: LeBron James. Sontuosa prova del “Prescelto” che chiude a quota 33, condendo il tutto con 11 rimbalzi e 6 assist, oltre che un recupero e ben 3 stoppate. Sesta apparizione consecutive alle Finals, ottavo giocatore della storia del gioco a riuscirci. Chapeau.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy