NBA Playoffs, I Turno, Gara 2 – I Clippers travolgono Portland, 2-0 nella serie

NBA Playoffs, I Turno, Gara 2 – I Clippers travolgono Portland, 2-0 nella serie

Doc Rivers trova 43 punti dalle seconde linee. Portland prova a rispondere per poco più di metà gara, poi crolla 102-81.

Commenta per primo!

Portland Trail Blazers @ Los Angeles Clippers 81 -102 (17-22, 43-47, 61-67)

Seconda partita della serie che, come la prima, ha ben poca storia. Paul e Griffin ingranano le marce alte fin da subito e Rivers da spazio alle seconde linee, ottenendo 43 punti dalla panchina.
Per i Clippers altra gran prestazione di Chris Paul, che mette a referto 25 punti, 6 rimbalzi e 5 assist, e del duo Jordan-Griffin che raccolgono un totale di 27 rimbalzi.
Leader in punti dalla panchina Jamal Crawford, fresco vincitore del premio di Sesto Uomo dell’anno NBA, il quale segna 11 punti tra secondo e quarto quarto dando così importanti minuti di riposo agli uomini del quintetto.
I Blazers, come per gara 1, reggono sostanzialmente 2 quarti. Perdono il primo quarto di 5 e vincono il secondo quarto di 1 grazie ad un buon avvio di Plumlee, poi i problemi al tiro (19 % da tre punti e 34 % totale dal campo) limitano il fatturato della squadra con il dynamic duo McCullom Lillard che chiuderà la partita con un 2-13 da tre punti.
Sabato a Portland si giocherà gara 3, la prima in casa per i Blazers, dove Lillard e compagni avranno la prima occasione per far tornare la serie a Los Angeles

Blazers – Aminu 9 (10 rimbalzi), Harkless 12, Plumlee 17(10 rimbalzi) , McCollum 16, Lillard 17, Kaman 4, Davis 2 Henderson 4, Crabbe, Roberts, Montero, Connaughton, Vonleh
Clippers – Mbah a Moute 2, Griffin 12, Jordan 3 (18 rimbalzi), Redick 17, Paul 25, Crawford 11, Johnson 8, Green 10, Rivers 9, Aldrich 8, Prigioni

Key Stat – Fondamentale per la vittoria Clippers i 43 punti provenienti dalla panchina, sopratutto gli 11 di Crawford i 10 di Green e i 9 di Rivers. Da segnalare anche i numeri della prestazione di De Andre Jordan, 18 rimbalzi (di cui 5 offensivi) ma soli 3 punti, con 1-6 ai liberi.

MVP – Per il premio di MVP è un parimerito tra Griffin e Paul. Il primo, che ricordiamo essere rientrato da poco dall’infortunio alla mano, conferma il suo status di dominatore della serie imponendo i propri chili e centimetri sui diretti avversari. Il secondo invece è il vero perno attorno al quale ruota il sistema Clippers e queste prime 2 gare di PlayOff ne sono la conferma, 9 assist e 26,5 punti di media a partita sono cifre che competono solo a pochi giocatori nella lega. Se Paul e Griffin confermano queste cifre, i Clippers saranno un avversario ostico per chiunque

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy