NBA Playoffs, I Turno, Gara 4 – Thunder indomabili, match point in gara 5

NBA Playoffs, I Turno, Gara 4 – Thunder indomabili, match point in gara 5

Nel quarto episodio della sfida tra Oklahoma City Thunder e Dallas Mavericks, a spuntarla sono gli ospiti, forti di una prestazione monstre di Russell Westbrook, autore di 25 punti. Ottima anche la partita di Enes Kanter, mentre tra le fila dei padroni di casa brilla il solo Nowitzki

Oklahoma City Thunder @ Dallas Mavericks: 119-108 (33-18, 57-48, 89-79)

La partita si mette subito nel migliore dei modi per i ragazzi di coach Donovan che chiudono il primo quarto avanti di 15 lunghezze sugli avversari sul 33 a 18. Complice di questa partenza deficitaria per i Mavericks è stato il riacutizzarsi dell’infortunio occorso a Deron Williams, il quale ha saltato gara 3 e ha stoicamente cercato di essere presente per gara 4. Purtroppo per la point guard texana, l’ernia che lo affliggeva lo ha costretto a soli 89 secondi di permanenza sul parquet.
I Mavericks, nonostante una buona prova nei successivi quarti, non sono mai riusciti a completare la rimonta, arrivando  toccare al massimo un effimero -7.
Le due quadre non si amano di certo e, nel corso della serie non sono mancati momenti di tensione e scontro. Anche in gara 4 ci sono stati attimi di questo genere, come quando, a pochi scampoli dal fischio finale, Kevin Durant ha rifilato una manata in faccia a Anderson sanzionata dagli arbitri con l’espulsione del fuoriclasse dei Thunder. Come se non bastasse, pure ad Ibaka è stato appioppato un fallo tecnico per una gomitata a Charlie Villanueva.
Ora la serie si sposterà ad Oklahoma City, con i padroni di casa che avranno il possibile match point sulla racchetta.

Thunder: Durant 19, Ibaka 16, Westbrook 25 (15 assist), Roberson 2, Adams 14, Foye 3, Waiters 12, Kanter 28, Morrow, Collison,
Mavericks: Matthews 19, Williams, Nowitzki 27, Pachulia 9, Harris 12, Felton 19, Mejri 6, Lee 6, Anderson 10, Barea, Villanueva,

Key Stat: 36.4% la scarsa percentuale al tiro da tre punti di Dallas

MVP: Russell Westbrook, in una serata in cui Durant è sembrato nervoso ed avulso dal resto della squadra, a sobbarcarsi gli oneri offensivi è stata la point guard da UCLA. Da non sottovalutare la prova di Enes Kanter, co-MVP di serata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy