NBA Playoffs, II Turno, Gara 1 – Schroeder spaventa i Cavs, ma nel finale non c’è storia: 1-0 Cleveland

Il tedesco ne mette 27 guidando la rimonta da -18 degli Hawks. Nel finale però Cleveland rimette le cose a posto: break di 10-0 vincente per la prima forza a Est, 104-93 il finale. 25, 9 assist, 7 rimbalzi e 5 recuperi per James, 21 per Irving.

Commenta per primo!

Atlanta Hawks @ Cleveland Cavaliers 93-104 (19-30, 41-51, 70-75)

Ruggine dopo otto giorni di riposo? Non per i Cleveland Cavaliers. L’inizio di Lebron James e compagni è di lusso: il 23 apre le danze, Irving completa con due triple di fila per l’8-16. Atlanta concede parecchio a rimbalzo, produce tantissimo con Teague e Bazemore (13 punti nel primo quarto), pochissimo coi lunghi. Dall’altra parte, sulla falsariga del primo turno, continua la sparatoria da tre punti di Cleveland: sei nel primo quarto, che Smith e Frye chiudono sul 30-19 i primi dodici minuti. Atlanta nel secondo periodo tiene botta grazie al bonus raggiunto molto presto dalla squadra di casa, a 8′ dal riposo. E quando serve, arrivano i punti di Schroeder: spesso battezzato, sulla falsa riga della serie dell’anno scorso, il tedesco trova ritmo e a metà gara tiene i suoi in partita, sotto 51-41.
Atlanta accusa i problemi maggiori nel pitturato, dove non riesce ad arginare i possessi vicino a canestro di James e i soliti rimbalzi offensivi di Thompson (7 a fine partita): proprio da un suo rimbalzo d’attacco Love, più coinvolto nella seconda metà, mette il +14 da tre (66-52), su ineffabile assist di Lebron. Una boccata d’ossigeno agli Hawks la danno Schroeder e Scott, che bloccano un pericoloso 12-3 di parziale di Cleveland con due triple pesanti. Il velocissimo play, 27 a fine gara, trascina i suoi anche sul -4 su tripla di Bazemore (74-70) che chiude il terzo quarto, e ridà ossigeno anche quando gli ospiti sprofondano sul -9, complici un paio di errori di Horford.
La partita sembra esser girata nel verso sbagliato per i Cavs: il 10-0 Hawks chiuso dal redivivo Horford fa maturare il primo sorpasso della partita, a 8′ dal termine. “Big Al” firma anche l’87-88 pochi minuti dopo, ma i Cavs ancora una volta hanno un acuto che gli fa vincere la partita nel clutch time: break di 10-0 con una gran tripla di Smith in uscita dai blocchi, un 2/3 di Love dalla lunetta e l’and one di James su gioco a due con Irving. Il parziale di fatto chiude la partita, Cleveland gestisce e allunga sul 104-93.

Cavaliers – Irving 21, Smith 12, James 25, Love 17 (11 rimbalzi), Thompson 8 (14 rimbalzi); Shumpert 2, Dellavedova 1, Frye 8, Jefferson 8, Jones 2, Williams, Mozgov.

Hawks – Teague 8, Bazemore 16 (12 rimbalzi), Korver 3, Millsap 17, Horford 10; Hardaway Jr, Schroeder 27, Scott 7, Sefolosha 2, Muscala, Patterson 2.

Key Stat: Atlanta nel corso della partita aggiusta i numeri dei lunghi (partiti 4/18 dal campo), ma finisce col tirare il 32% da tre (11/34). Alcuni tiri anche aperti e con buon ritmo. Bazemore dopo un inizio promettente stona, Schroeder dopo aver iniziato 5/7 sbaglia tre triple nel finale. E Korver? Fa 0/1 dal campo in 36′, complice una grande difesa d’anticipo degli esterni Cavs. Mai spazio per lo specialista degli Hawks, praticamente cancellato dalla partita.

MVP: Lebron James nel corso del match non è sempre sul pezzo (perde parecchie volte Bazemore in difesa e forza qualche possesso), ma in alcune situazioni per gli Hawks è letteralmente immarcabile. In post ad esempio, o da rollante sul pick and roll. 25 punti, ottimo come al solito in fase di distribuzione (9 assist), nel finale cambia passo anche in difesa con due rubate cruciali (chiude con 5 a fine partita).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy