NBA Playoffs Inside, I Turno, Gara 1: Gli Hawks cominciano bene, è 1-0 sui Nets

NBA Playoffs Inside, I Turno, Gara 1: Gli Hawks cominciano bene, è 1-0 sui Nets

Commenta per primo!
nj.com

 

Brooklyn Nets @ Atlanta Hawks 92-99 (20-32, 45-55, 62-74)

Atlanta conduce la serie 1-0

Philips Arena stracolma per la prima sfida degli Atlanta Hawks dei record: dopo 60 vittorie di cui 19 consecutive, i Falchi affrontano da favoritissimi i Brooklyn Nets e vincono la prima gara, conducendo praticamente dall’inizio alla fine. Gli ospiti, mai veramente in grado di superare i padroni di casa ma comunque mai domi, non sono riusciti a sfruttare la superiorità sotto le plance e sono stati battuti dalla coralità dei padroni di casa, che hanno a tratti offerto lampi di ottima pallacanestro.

I Quarto
Primo canestro (ed unico vantaggio nella gara) del fischiatissimo ex ora in maglia Nets, Joe Johnson, a cui gli Hawks replicano con una tripla di Kyle Korver. Per i Nets sorprendente inizio di partita del rookie Markel Brown, che prima penetra in area senza paura e segna un layup, per poi schiacciare al volo su rimbalzo offensivo l’azione seguente. Atlanta prova a scappare via favorita dalla sua difesa (0/6 da tre per i Nets, ben 6 turnovers e nessun assist) e dalla sua panchina (6 punti a testa per Antic e Schroder).

II Quarto
Il secondo quarto si apre sulla falsa riga del primo, con gli Hawks che continuano a giocare coralmente e i Nets che inizialmente perdono un paio di palloni. Gli ospiti tuttavia prendono fiducia, tirano meglio (dal 39% del primo quarto al 61% del secondo), smazzano 7 assistenze contro le 0 della prima frazione e riescono a rosicchiare due punti ai padroni di casa, rimanendo parzialmente in partita sul -10.

III Quarto
Grande spinta di Deron Williams che riporta i Nets a un solo possesso di distanza, con Coach Boudenholzer costretto a chiamare time out; la pallacanestro degli Hawks, a tratti celestiale, è messa in difficoltà dalle strette maglie difensive ospiti. Gli Hawks tornano in campo e riprendono coraggio, ristabilendo in 3 minuti le distanze,  aprendo un parziale di 8-0 in cui segnano rispettivamente Millsap, Carroll e Korver da 3, con stavolta Coach Hollins costretto a fermare la partita. I Nets non riescono a invertire l’inerzia, e chiudono la frazione sotto 12 lunghezze; impressionante statistica dei Falchi: 17 assist su 29 canestri segnati.

IV Quarto
Esce subito Al Horford per un problema al mignolo, lo sostituisce provvisoriamente Mike Scott che completa un gioco da 3 punti dopo una spettacolare giocata. La difesa Hawks risente dell’assenza di Horford, con i Nets che si riportano a -7. Horford ritorna in campo, i Nets si portano sino al -5 con due liberi di Johnson, ma Korver con una tripla delle sue e meno di 3 minuti dal termine riporta i suoi a due possessi pieni di vantaggio. I Nets si portano a -4 con un floater di Young su assist di Johnson (utilizzato da Point Guard), ma con un minuto da giocare Teague segna 4 punti consecutivi per il +8 Hawks. I Nets non muoiono mai, in uscita dal time out Williams segna la tripla del -5 con 35 secondi da giocare, ma è l’ultimo assalto prima della bandiera bianca.

Hawks: Korver 21, Carroll e Teague 17, Schroder 13, Horford 10 (10 rimbalzi), Antic 8, Millsap 6, Scott 5, Mack 2, Bazemore.
Nets: Lopez 17 (14 rimbalzi), Johnson 17, Young 15 (10 rimbalzi), Williams e Jack 13, Bogdanovic e Anderson 5, Brown 4, Clark 3, Plumlee.

Key Stat: ben 24 punti da palle perse per gli Hawks (solo 13 per i Nets) oltre a un notevole 21/22 dalla lunetta.

MVP: scegliamo Kyle Korver perché miglior marcatore, 21 punti con 6/12 dal campo (5/11 da 3 punti).

Losing factor: Bojan Bogdanovic, dopo il career high registrato nell’ultima partita di regular season, mette a segno solo 2 tiri su 8 tentativi (1 su 5 da 3 punti), mettendo a referto 5 punti in 32 minuti di gioco.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy