NBA Playoffs Inside, I Turno, Gara 4: Bayless sulla sirena salva i Bucks dallo sweep

NBA Playoffs Inside, I Turno, Gara 4: Bayless sulla sirena salva i Bucks dallo sweep

Commenta per primo!

Chicago Bulls @ Milwaukee Bucks 90-92 (23-19; 50-50; 71-73)

Chicago guida la serie 3-1

tucson.com

Rose perde 3 palloni di fila all’inizio del primo quarto e Milwaukee segna un 8-0 che li porta avanti subito dopo pochi minuti. Tuttavia Butler e Dunleavy segnano 16 dei successivi 20 punti dei Bulls, che toccano anche il +6 all’11esimo.
Le due squadre non si amano e lo si vede a metà del secondo quarto, quando nasce una rissa da una scaramuccia tra Brooks e Bayless, che vengono ovviamente puniti: per il primo Flagrant 1, per l’altro solo tecnico. Brooks nervosissimo commette 3 falli in 13″, che probabilmente è record NBA. Bayless ne approfitta con 4 liberi di fila. Mayo lo segue con altri 5 punti consecutivi che danno ai padroni di casa 10 punti di margine (40-30 al 18′).
I Bucks poco dopo toccano anche il +12, ma pian piano Chicago risale grazie a Butler. Il #21 segna 14 punti nel periodo, compreso il buzzer beater per dare la parità a quota 50 all’intervallo.
Nel terzo periodo le due squadre rispondono colpo su colpo, finché Dudley – 11 dei suoi 13 punti finali li ha segnati in questo quarto – segna il jumper del vantaggio (73-71 al 36′).
Due sanguinose turnovers da parte di Mirotic si trasformano in 5 punti per Mayo che così porta i Bucks sul 80-73 a 9′ dal termine. Un minuto dopo un’altra persa porta ad un’altra tripla di Milwaukee, che con Middleton vola a +8. Mayo aveva trovato una bomba pazzesca da 9 metri sul finire dei 24″, ma dopo aver visionato il replay gli arbitri hanno giustamente annullato. Niente male, poiché Mayo si ripete, stavolta nettamente in tempo, a 100″ dal termine (90-84). Rose segna la tripla del -3, mentre Gasol chiude un gioco da 3 punti e ci si ritrova in parità a quota 90. Il #1 dei Bulls perde l’ottavo pallone della sua gara: peccato fosse quello della possibile vittoria. Timeout. Milwaukee fa la rimessa in attacco e Rose si perde Bayless, pescato da Dudley con un facile lob. Per lui è fin troppo facile segnare e i Bucks prolungano la serie. Ora, però, si torna allo United Center.

Bulls: Butler 33, Gasol 16 (10 rimbalzi), Rose 14, Dunleavy 10, Gibson 8, Mirotic 5, Snell, Brooks, Hinrich
Bucks: Mayo 18, Dudley 13, Bayless 10, Antetokounmpo 10, Middleton 10, Ilyasova 9, Pachulia 8, Carter-Williams 8, Henson 6
Key Stat: 39 punti dei Bucks provenienti dalle 28 palle perse dei Bulls.
MVP: andrebbe a Bayless solo per il game winner, ma decidiamo di darloa O.J. Mayo. Chiude con 18 punti, migliore dei suoi, in soli 23′ uscendo dalla panca. 2/5 da 2, 4/6 da 3 (compresa una importantissima a 3′ dalla fine) e 2/2 ai liberi. Aggiunge inoltre 3 rimbalzi, 4 assist e 4 rubate
Losing Factor: Derrick Rose. Ha chiuso con 14 punti, ma 5/13 al tiro, 5 rimbalzi e 6 assist in 39′. Ma ha perso ben 8 (!!!) palloni, compreso quello del potenziale game winner. Infine, si è dimenticato di Bayless, che ha segnato senza problemi il canestro della vittoria.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy