NBA Playoffs Inside, I Turno, Gara 7: Paul e Griffin mandano a casa gli Spurs

NBA Playoffs Inside, I Turno, Gara 7: Paul e Griffin mandano a casa gli Spurs

San Antonio Spurs @ Los Angeles Clippers 109-111 (30-28, 55-57, 78-79)

La serie più bella del primo turno di questi Playoffs NBA non poteva finire diversamente: aperta ed indecisa fino ad un secondo dal termine. I Clippers però ne escono vincitori ed ora se la vedranno con Houston nelle semifinali di Conference.
Il primo quarto lo chiudono in vantaggio gli Spurs con Green e Duncan sugli scudi, mentre dall’altra parte Barnes (8 punti) è il migliore dei suoi. Nel secondo periodo la storia non cambia, match in equilibrio con Duncan e Griffin che raggiungono la doppia cifra e quando Crawford prova a creare un solco prima dell’intervallo, Diaw batte la sirena dal perimetro per il -2.

Nella ripresa la storia non cambia, nessuna delle due squadre riesce a prendere il largo e si ha l’impressione che ad entrambe vada bene giocarsela nelle battute finali. Paul e Griffin salgono in cattedra ma Parker e Duncan rispondono ai colpi con grande esperienza, Ginobili dalla lunetta realizza il 78-76 ma Paul si inventa una delle sue cinque triple portando sul +1 i suoi alla penultima sirena.
L’ultimo periodo regala emozioni fortissime, Mills e Ginobili realizzano dall’arco, Paul e Crawford rispondono presente e l’incontro resta in bilico. Ad un certo punto San Antonio sembra prendere in mano la partita, Ginobili, Green e Duncan firmano un mini-parziale di 8-1 che vale il 97-92. I Clippers però sono tenaci, Redick mette dentro due triple consecutive ed anche Barnes realizza dal perimetro: 105-105 a 2’12” dal termine. Si arriva alle battute finali e CP3 subisce fallo sul tiro a 13” dalla fine, 2/2 in lunetta e i padroni di casa sono avanti di due lunghezze. Dall’altra parte la palla va a Duncan, il caraibico subisce fallo ed impatta nuovamente dalla linea della carità. Ultimo possesso, Paul penetra ed in precario equilibrio con un ottima difesa dei campioni in carica, realizza un canestro da stropicciarsi gli occhi. Esplode lo Staples Center, gioia trattenuta per un secondo, il tempo di vincerla. Sì, perché gli Spurs provano un improbabile alley-oop dalla rimessa che non va a buon fine.

I Clippers, come già detto, sono in semifinale. Per gli Spurs invece sarà un’ estate turbolenta, con la speranza che Duncan e Ginobili ci regalino un altro anno di basket giocato, perché non ci stancheremo mai di veder loro con una palla a spicchi tra le mani.

Spurs: Leonard 13 (10 rimbalzi), Duncan 27 (11 rimbalzi), Splitter 5, Green 16, Parker 20, Diaw 12, Ginobili 8, Mills 6, Belinelli 2, Bonner 0

Clippers: Barnes 17, Griffin 24 (13 rimbalzi, 10 assist), Jordan 7 (14 rimbalzi), Redick 14, Paul 27, Crawford 16, Davis 6, Rivers 0, Turkoglu 0, Jones 0

Key Stat: In una partita decisa nel finale, gli Spurs pagano certamente gli errori ai liberi fatti in precedenza (13/20). I Clippers tirano con il 52% dalla distanza, superiore di gran lunga al comunque ottimo 40% di San Antonio.

MVP: Chris Paul. Non ce ne voglia Griffin, ma Paul è l’MVP della partita e della serie. Nei momenti finali della partita ha dimostrato una maturità che spaventa, segna prima due liberi e quando Duncan pareggia lui va dall’altra parte e la vince. Partita di dominio assoluto, 9/13 dal campo, 5/6 da tre punti, 6 assist, 2 rimbalzi e 2 recuperi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy