NBA Playoffs Inside, I Turno Ovest, Gara 3: Curry guida i Warriors, Pelicans con le spalle al muro

NBA Playoffs Inside, I Turno Ovest, Gara 3: Curry guida i Warriors, Pelicans con le spalle al muro

Commenta per primo!
http://www.csnbayarea.com

Golden State Warriors @ New Orleans Pelicans 123-119 OT (25-26; 52-63; 69-89-108-108)

Serie sul 3-0 per Golden State.

Al Smoothie King Center va in scena gara-3 della serie tra Warriors e Pelicans. Dopo un primo quarto molto equilibrato, segnato dal jumper del +1 (26-25) di Jrue Holiday a pochi secondi dalla fine, New Orleans piazza ad inizio secondo periodo un parziale di 13-0, che porterà i Pelicans a chiudere in doppia cifra di vantaggio (63-52) il primo tempo, nonostante i ripetuti attacchi di Golden State per diminuire lo svantaggio.
Nel terzo quarto i Warriors ricuciono il punteggio fino al -8, ma New Orleans dimostra carattere e ricaccia indietro nuovamente Golden State grazie ad un attacco che finalmente vede un Tyreke Evans incisivo, e un’ottima difesa. Dopo aver toccato anche il +20 (89-69) di fine terzo quarto però, i Pelicans si spengono nel quarto e decisivo periodo, nel quale Golden State rimonta ferocemente e, nel finale, pareggia la partita grazie ad una tripla di uno scatenato Stephen Curry a 3 secondi dalla fine. Si va all’overtime, nel quale i Warriors, con l’inerzia a favore, riescono a portare a casa una partita più complicata del previsto, e che mette una seria ipoteca sulla serie. Onore comunque a New Orleans, che ha lottato ad armi pari per tutta la partita, spegnendosi però sul più bello.
Warriors: Curry 40 (9 assist), Thompson 28, Green 12 (17 rimbalzi), Livingston 12, Barnes 11, Bogut 6, Barbosa 6, Iguodala 4, Ezeli 2, Speights 2.
Pelicans: Davis 29 (15 rimbalzi), Anderson 26, Evans 19 (8 assist), Cole 16, Holiday 10, Cunningham 6, Pondexter 6, Gordon 6, Asik 1.

Key Stat: Le palle perse dei Pelicans (15), contro le 9 appena dei Warriors

MVP: Stephen Curry. Nel momento più difficile di Golden State in questa post-season, prende per mano la squadra nel quarto quarto assieme al suo compagno di backcourt Klay Thompson. A fine partita sono 40 con 9 assist e 5 rimbalzi, come direbbero gli americani: “Nasty!”.

Losing Factor: La pessima prestazione di Eric Gordon (2/10), davvero troppo poco per una guardia del suo calibro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy