NBA Playoffs Inside, I Turno Ovest, Gara 5: Gli Spurs espugnano ancora lo Staples Center

NBA Playoffs Inside, I Turno Ovest, Gara 5: Gli Spurs espugnano ancora lo Staples Center

Commenta per primo!
http://img.bleacherreport.net

San Antonio Spurs @ Los Angeles Clippers 111-107 (22-27, 31-27; 29-28, 29-25)

Spurs in vantaggio 3-2.

La serie più equilibrata del primo turno dei Playoffs arriva a gara 5, che si gioca allo Staples Center di Los Angeles. I padroni di casa partono molto forte, con ritmi alti, guidati da un Chris Paul in forma smagliante e da un Blake Griffin praticamente infallibile con 21 punti all’intervallo. Nel primo tempo assistiamo alla “Lob City” con numerose schiacciate da parte di Blake Griffin e DeAndre Jordan. Gli Spurs restano in partita all’intervallo grazie alla panchina, che segna 25 punti in confronto ai 7 dei Clippers.

Nel terzo quarto, gli Spurs iniziano con la tattica del fallo sistematico a DeAndre Jordan, il tanto discusso Hack ’n Jordan. DeAndre è tutto tranne che infallibile dalla lunetta. Questo episodio e la salita in cattedra dei senatori, porta gli Spurs avanti nel punteggio. Duncan e Ginobili nel terzo quarto sono a dir poco eccezionali e nell’ultima frazione entrano in scena l’MVP delle scorse Finals, Kawhi Leonard e Boris Diaw. Quest’ultimo è autore di un paio di giocate da highlights, compreso un tiro cadendo all’indietro ai limiti dell’impossibile, sul 103-98 a 3 minuti scarsi dal termine. Negli ultimi minuti la partita è equilibratissima allo Staples Center. Duncan è autore di una stoppata fondamentale su Blake Griffin a un minuto dal termine con il punteggio sul 107-105 per gli ospiti. Si va spesso dalla lunetta nelle battute finali, ma i Clippers nonostante qualche errore di troppo ai tiri liberi, si ritrovano a -1, palla in mano, con 7 secondi a disposizione. Kawhi Leonard difende in modo strepitoso su Chris Paul negandogli la ricezione, quindi si va da Blake Griffin, che attacca il canestro di forza in penetrazione, ma il tiro è deviato nel cilindro del canestro da DeAndre Jordan che commettendo infrazione consegna la partita ai San Antonio Spurs di coach Popovich.

Spurs: Duncan 21 ( 11 rimbalzi), Leonard 18, Splitter 2, Green 9, Parker 13, Diaw 10, Mills 13, Ginobili 14, Baynes 0, Belinelli 8, Bonner 3.

Clippers: Barnes 7, Griffin 30 (14 rimbalzi), Jordan 21 ( 14 rimbalzi), Redick 13, Paul 19 ( 10 assist), Crawford 8, Rivers 2, Davis 7.

MVP: Tim Duncan. Immortale. Forse è questo il termine esatto per il caraibico. Autore di 21 punti e 11 rimbalzi, più che per le statistiche, è fondamentale nei momenti decisivi della partita, sia in fase difensiva, che in fase offensiva.

Key Stat: il 60% ai tiri liberi dei Clippers è stato decisivo in negativo, per la squadra allenata da Doc Rivers. Il 7 su 16 per DeAndre Jordan e gli errori negli ultimi minuti anche da parte di Blake Griffin hanno condannato i Los Angeles Clippers.

Losing Effort: Oltre alla già citata pessima percentuale ai tiri liberi, i Clippers hanno avuto nulla o quasi dalla loro panchina, decisiva nelle precedenti partite. 17 punti sommati per Crawford, Rivers e Davis a differenza dei 48 punti della panchina dei San Antonio Spurs.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy