NBA Playoffs Inside, II Turno Est, Gara 5: Horford eroe di serata, è 3-2 Hawks

NBA Playoffs Inside, II Turno Est, Gara 5: Horford eroe di serata, è 3-2 Hawks

Commenta per primo!

http://imgick.oregonlive.com/
Washington Wizards @ Atlanta Hawks 81-82 (19-23, 47-41, 62-63) Atlanta conduce la serie 3-2 Con la serie in parità si torna alla Philips Arena di Atlanta, e dagli spogliatoi giunge una notizia inaspettatissima: John Wall stringe i denti (nonostante le multiple fratture al polso) ed è della partita per trascinare i suoi Wizards. Inizio di partita scoppiettante, con Wall che fa vedere di esserci (due canestri su altrettanti tentativi) e con Horford che stoppa due volte Nenè e una Gortat. Hawks trascinati in attacco dai soliti Teague e Carroll, mentre Wall arma prima le mani di Porter e poi quelle di Gortat con due bellissimi assist. La frazione si chiude con due straordinarie giocate di Bazemore, che prima stoppa Gooden lanciato in contropiede, poi salva un pallone lanciandosi fuori dal campo che genererà un comodo layup di Horford. Polveri bagnatissime all’inizio del secondo quarto per entrambe le squadre; l’unico a inquadrare il canestro è Mike Muscala, mentre con Wall in panchina sono Nenè e Beal a smuovere il tabellino ospite. Straordinaria giocata difensiva di Beal, che stoppa Schroder lanciato a canestro “alla Tayshaun Prince su Reggie Miller”, con Budenholzer costretto a chiamare time out visto il rientro ospite. Wall rientra e firma il primo sorpasso ospite, trascinando gli Wizards con canestri e passaggi vincenti a un vantaggio di 6 punti all’intervallo lungo. Per i padroni di casa, da segnalare Kyle Korver completamente fuori partita. Al rientro in campo gli Hawks perdono quattro palloni in due minuti, mentre Wall regala un assist no look tout court per Beal; la distanza tra le due squadre si porta sino alla doppia cifra a favore ospite. Gli animi si scaldano, prima Nenè e Millsap vengono separati, poi è il turno di Carroll e Pierce, entrambi sanzionati con fallo tecnico. Gli Hawks, spinti dal pubblico, si riportano in vantaggio con i canestri di Teague e Horford.  Strepitose stoppate di Beal su Antic prima, di Horford su Porter poi; a 12 minuti dal termine i padroni di casa sono avanti di un punto. Hawks che faticano tantissimo in attacco (0/8 dal campo e 4 palle perse nei primi sei minuti della frazione), mentre gli ospiti riescono a prendere un piccolo vantaggio, con un Bradely Beal sontuoso. Kyle Korver trova da 8 metri il suo primo canestro della serata, Horford sempre da 3 punti firma il -1 con poco più di 4 minuti al termine. Il dominicano poi firma il sorpasso, stoppa Wall con Schroder che può così segnare dall’altra parte. A cercare la scossa per i Maghi è Paul Pierce con una tripla, che porta i suoi a -2 con due minuti da giocare; a pareggiare, con 46 secondi sul cronometro, è Gortat trovato in area da Wall. Il canestro sputa il tiro di Horford per il potenziale vantaggio Hawks, consegnando palla a Washington con poco più di 30 secondi da giocare. Pierce tuttavia, viene derubato del pallone e Carroll in contropiede appoggia al vetro, per il +2 Hawks a 15 secondi dal termine; lo stesso Pierce si fa ampiamente perdonare, segnando dall’angolo la tripla del +1 con 8 secondi da giocare. Con l’ultimo pallone da giocare, Schroder si butta in area ma viene bloccato da Wall, nessuno taglia fuori Horford che si getta letteralmente come un falco sul pallone strappandolo dalle mani di Nenè e segnando indisturbato. Con un secondo da giocare e nessun time out rimasto, la preghiera da centrocampo di Wall non si avvicina al bersaglio; è 3-2 Hawks, e venerdì si torna a Washington. Wizards: Beal 23, Wall 15, Gortat 14, Pierce 11, Nenè 9, Porter 9 (10 rimbalzi), Sessions, Gooden. Hawks: Horford 23 (11 rimbalzi), Teague e Millsap 14, Carroll 10 (10 rimbalzi), Muscala 8, Antic e Schroder 4, Korver 3, Bazemore. Key Stat: Korver ha sì tirato poco e male (1/5) ma ha recuperato ben 6 palloni (di cui uno importantissimo nel finale ai danni di Pierce) e messo a referto due stoppate. In una partita in cui i Falchi hanno perso ben 23 palloni, solo la giocata di un singolo poteva risolvere a loro favore la contesa. MVP: Al Horford, strepitosa partita da 23 punti (10 su 18 dal campo), 11 rimbalzi, 5 stoppate e la giocata decisiva che consegna la vittoria agli Hawks. Losing Factor: la panchina degli Wizards produce poco, solo 9 punti (tutti di Porter) per un 3/19 complessivo dal campo.
http://media.cmgdigital.com/

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy