NBA Playoffs Inside, II Turno, Gara 4: James la vince sulla sirena, serie impattata

NBA Playoffs Inside, II Turno, Gara 4: James la vince sulla sirena, serie impattata

Cleveland Cavaliers @ Chicago Bulls 86-84 (26-28; 49-45; 61-68)

Serie in parità sul 2-2

img.bleacherreport.net

L’intensità è subito alta, i Bulls vogliono vincere anche questo match per mettere alle corde i Cavaliers e lo si nota dall’inizio, trovando più volte la via del canestro con il duo Rose-Butler. Cleveland, però, riesce a restare a contatto con qualche canestro estemporaneo e non permette l’allungo agli avversari. Nella seconda frazione di gioco i Bulls tentano nuovamente di prendere il largo, ma i Cavaliers approfittano di un passaggio a vuoto di Chicago e piazzano un parziale di 8-0 ristabilendo la parità a 37 quando mancano 6 minuti alla fine del primo tempo. Da quì Chicago comincia a tirare male, e allora Cleveland prende la palla al balzo. Così compie il sorpasso, chiudendo il primo tempo con il naso davanti. Nel terzo periodo i ritmi si abbassano, nessuna delle due squadre sembra in grado di prendere in mano la situazione. Ma arrivati al giro di boa del quarto, sono i Bulls che cercano di gestire la gara scappando sul +11, tuttavia con due canestri sul finale i Cavaliers stabiliscono il risultato sul 61-68. Cleveland non molla la presa e non solo riporta ancora una volta il risultato in parità, ma riesce anche a compiere il sorpasso guidata da Smith e James. Chicago prova in tutti i modi a ricucire lo svantaggio, ma i Cavaliers tengono duro fin quando a 14 secondi dalla fine James commette un fallo in attacco che permette a Rose di impattare il match sul 84-84. Allora LBJ, volenteroso di farsi perdonare l’errore precedente, riesce ad infilare il buzzer-beater che permette ai suoi Cavs di espugnare lo United Center.

Cleveland: James 25 (14 rimbalzi e 8 assist), Thompson 12, Mozgov 15 (9 rimbalzi), Shumpert 5, Irving 12, Smith 13, Dellavedova 2, Jones, Perkins 2.   

Chicago: Dunleavy 4, Gibson 6, Noah 8 (15 rimbalzi), Butler 19, Rose 31, Brooks 2, Mirotic 3, Hinrich 4, Snell 7.

Key Stat: I Bulls hanno tirato con il 26% nell’ultimo periodo, permettendo ai Cavs di compiere la rimonta ed il sorpasso decisivo.

MVP: LeBron James. Vuole a tutti i costi vincere questa partita e lo dimostra sul campo. Flirta con la tripla doppia mettendo a referto 25 punti, 14 rimbalzi e 8 assist, che fanno passare inosservate le 8 palle perse (restano comunque tante) e il 33% con il quale ha tirato dal campo.

Losing Factor: Mike Dunleavy. Non è stata affatto una serata facile per l’ala dei Bulls, che ha chiuso il match con solo 4 punti tirando 1/7 dal campo in 33 minuti, dimostrando di essere fuori dal gioco in vari frangenti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy