NBA Playoffs Inside II Turno, Gara 5: La tripla doppia di Harden tiene in vita i Rockets, Houston allunga la serie a gara 6

NBA Playoffs Inside II Turno, Gara 5: La tripla doppia di Harden tiene in vita i Rockets, Houston allunga la serie a gara 6

http://a1.fssta.com

Los Angeles Clippers @ Houston Rockets 103-124 (22-27, 26-36, 28-27, 27-34)

Los Angeles Clippers in vantaggio 3 a 2.

I Rockets non hanno mai perso 3 partite consecutivamente in questa stagione, e siamo arrivati al momento clou della stagione, win or go home, se si perde si torna a casa.

Coach McHale inserisce Josh Smith al posto di Terrence Jones in quintetto, nel tentativo di scuotere i suoi Rockets.

I padroni di casa hanno una super partenza, sotto canestro sono decisamente più aggressivi e giocano con un’intensità che raramente hanno mostrato durante questa serie. Nel primo tempo i Rockets registrano 36 punti in area, giocando un’ottima pallacanestro, con un James Harden in formato MVP, autore di 14 punti nel solo secondo quarto.

I Clippers provano a restare attaccati alla partita con il solito Blake Griffin, già in doppia doppia all’inizio del secondo quarto.

Dopo l’intervallo la situazione non cambia, con i Rockets sempre in controllo della gara, che tentano di allungare e chiudere in anticipo questa gara 5. Nel terzo quarto torna anche l’Hack-a-Jordan, il fallo sistematico su DeAndre Jordan, che questa volta riesce nel suo intento, ovvero spezzare il ritmo dei Clippers, annullando così un possibile tentativo di rimonta. Trevor Ariza è fondamentale nel terzo quarto, allungando il vantaggio della squadra di casa sopra i 20 punti, favoriti anche dall’assenza di Jordan che penalizzato dagli errori ai liberi e dai falli, è costretto alla panchina per la maggior parte della terza frazione di gioco.

Nell’ultimo quarto di gioco, i Rockets legittimano il vantaggio, mantenendo sempre il vantaggio oltre i 20 punti, con un James Harden autore di una grandissima prestazione da 26 punti, 11 rimbalzi e 10 assist. Una tripla doppia nei Playoffs, non si vedeva a Houston dal 2004 quando fu Steve Francis a sfoderarla. Ottimo impatto anche della panchina dei Rockets, con Brewer, Jones e Capela, autori di prestazioni solide, portando punti ed energia dalla panchina.

Ora si torna a Los Angeles con i Clippers che hanno a disposizione il match point in casa per chiudere la serie, ma i Rockets e soprattutto questo James Harden saranno d’accordo?

Clippers: Barnes 5, Griffin 30 (16 rimbalzi), Jordan 13 (11 rimbalzi), Redick 9, Paul 22 (10 assist), Crawford 5, Davis 0, Rivers 8, Hawes 11, Jones 0, Hudson 0, Turkoglu 0.

Rockets: Ariza 22, Smith 9, Howard 20 (15 rimbalzi), Harden 26 (11 rimbalzi, 10 assist), Terry 11, Prigioni 0, Brewer 15, Jones 12, Capela 8, Johnson 0, Papanikolaou 1, Dorsey 0.

MVP: James Harden. Il barba si carica la squadra sulle spalle, costretti a vincere per non tornare a casa. Sfodera una tripla doppia da vero leader, segnando e cercando di mettere in ritmo i suoi compagni.

Key Stat : Fondamentale la prestazione di Dwight Howard e dei Rockets sotto canestro, fino a questa gara letteralmente dominati da Griffin e Jordan. Notevole l’apporto anche di Trevor Ariza, sparring partner fondamentale di James Harden e Dwight Howard.

Losing Effort: L’intensità dei Clippers. i Rockets giocano con una grande intensità, soprattutto in area, e per la prima volta riescono a fare la voce grossa contro Griffin e Jordan, fino a questo momento della serie padroni sotto canestro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy